Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia

27 OTTOBRE 2021








BANDI

 

A ROMA INVITALIA MANDA IN GARA IL RECUPERO DEGLI EX FIENILI DEL MATTATOIO DI TESTACCIO. SCADENZA 3 NOVEMBRE. 
Invitalia ha predisposto il bando di gara per il recupero e la riqualificazione degli spazi degli ex fienili dell'ex mattatoio di Testaccio, a Roma. L'importo complessivo è di oltre 1,6 milioni di euro. Nel dettaglio, per quanto riguarda gli ex fienili (edifici 32 a/b), le opere oggetto dell'appalto riguardano il recupero funzionale degli spazi interni e il restauro delle facciate, il ripristino delle grandi aperture del primo piano e dei portali e arcate del piano terreno. Saranno inoltre realizzati nuovi elementi strutturali come un locale tecnico interrato e una passerella vetrata che unirà i due edifici gemelli 32 a/b. 
Documenti di gara 



AMATRICE: GARA PER RICOSTRUZIONE COMANDO STAZIONE CARABINIERI. TERMINE PRESENTAZIONE OFFERTE 5 NOVEMBRE.
È stata pubblicata la gara per l'affidamento dei servizi tecnici di ingegneria e architettura finalizzati alla progettazione definitiva del Comando Stazione dei Carabinieri di Amatrice (RI). L'edificio verrà costruito su un terreno di proprietà demaniale dove sorgeva la vecchia Caserma dei Carabinieri Forestali, demolita a seguito dei danni subiti dal sisma dell'estate del 2016 e che ora ospita uffici mobili della Polizia di Stato.  La gara ha un importo a base d'asta di 353.814,06 euro e comprende le attività di indagini preliminari, la progettazione definitiva da restituire in modalità BIM, il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, la direzione dei lavori ed il coordinamento per la sicurezza in fase di esecuzione, nonché i servizi di tipo catastale.  L'ipotesi progettuale prevede la costruzione di un corpo di fabbrica per una superficie lorda complessiva di circa 1.137 mq. L'edificio da realizzare prevederà i requisiti antisismici in classe IV, l'adesione allo standard di efficienza energetica e sarà ad elevato livello di sostenibilità energetico-ambientale secondo i principi espressi dai Criteri Ambientali Minimi del Ministero dell'Ambiente.
Documenti di gara 


A.C.E.R. - AZIENDA CASA EMILIA-ROMAGNA DI BOLOGNA. TERMINE 9 NOVEMBRE. 
Oggetto: Procedura aperta. Accordo quadro con un unico operatore inerente alla realizzazione di interventi di efficientamento energetico e miglioramento sismico del patrimonio edilizio di proprietà o in gestione ad Acer Bologna da aggiudicarsi con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa attraverso la modalità dello sconto in fattura previsto dalla legge 77/2020 - Superbonus 110%.
Importo: 57.879.634,48
Documenti di gara 


GENOVA, APPALTO DA 67 MILIONI PER LA COSTRUZIONE DEI DEPOSITI DEGLI AUTOBUS STAGLIENO E GAVETTE.
TERMINE 17 NOVEMBRE. 
A Genova vanno in gara due lavori (costruzione di depositi di bus e opere di efficientamento energetico) per un importo complessivo di 95 milioni. L'amministrazione comunale manda in gara la progettazione esecutiva e l'esecuzione dei lavori di costruzione dei depositi di Staglieno (in via Vecchia) e Gavette (in via Piacenza) propedeutici alla realizzazione del sistema degli assi di forza per il trasporto pubblico locale (opere civili ed impianti ad esclusione del sistema di elettrificazione degli assi stessi).
Il valore delle opere è di 67.059.035 euro.
Documenti di gara 


FERRARA, CASA DELLA SALUTE A BONDENO. TERMINE 25 NOVEMBRE. 
Oggetto: Procedura aperta. Gara F/29/18 - Intervento di realizzazione della Casa della Salute a Bondeno - Seconda fase.
Importo: 6.387.267,99.
Documenti di gara 


SANREMO, NUOVO PARCHEGGIO MULTIPIANO INTERRATO.  TERMINE 13 DICEMBRE.
Oggetto: Procedura aperta. Project financing - Gara ai sensi dell'art. 183 commi 15-20 del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i. per l'affidamento in concessione della progettazione esecutiva (con acquisizione della progettazione definitiva in sede di offerta), il finanziamento, la costruzione e la manutenzione ordinaria e straordinaria di un nuovo parcheggio multipiano interrato in Piazza degli Eroi Sanremesi.
Importo: 12.097.846,67
Documenti di gara  



 

 

REAL ESTATE

 


EDILIZIA UNIVERSITARIA, IN ARRIVO UN BANDO DA 1,4 MILIARDI DI EURO. 
È in arrivo un bando da 1,4 miliardi di euro per l’edilizia universitaria. Qualità della progettazione e regole di partecipazione flessibili saranno le parole d’ordine, così come spiegato dalla Direttrice Generale del Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR), intervenuta ai lavori del Convegno dei Direttori Generali delle Amministrazioni Universitarie (CODAU). Durante lo stesso convegno è stato annunciato un altro bando da 300 milioni di euro per gli alloggi universitari, che arriverà entro la fine dell'anno.
Articolo 


EDILIZIA SCOLASTICA, CINQUE BANDI IN ARRIVO ENTRO NOVEMBRE PER SPENDERE 5 MILIARDI DEL PNRR. 
Cinquanta unità di personale di viale Trastevere. Duecento tecnici dell'Agenzia della coesione. Accordi con uno o più partner istituzionali per offrire servizi "chiavi mano" agli enti locali proprietari degli stabili. Un ambiente web con tutte le informazioni su finanziamenti e scadenze. È il lavoro di back office che il ministero dell'Istruzione sta mettendo a punto in vista dei primi 5 bandi per l'edilizia scolastica finanziati con le risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Con l'obiettivo di stanziare entro novembre i primi 5 miliardi sui 17,5 complessivi che il Pnrr destina alla scuola, come annunciato una decina di giorni fa dal ministro Patrizio Bianchi.
Articolo 


DEMANIO: INTESA PER VALORIZZARE 1550 STRUTTURE DIFENSIVE IN FRIULI VENEZIA GIULIA. 
Un piano di interventi per tutelare e valorizzare il potenziale turistico, culturale e sociale di 1550 strutture difensive sul confine orientale del Friuli-Venezia Giulia, un patrimonio storico unico a livello europeo: questo l’obiettivo con cui è stata firmata un’intesa istituzionale che coinvolge la Regione, la Direzione Regionale dell’Agenzia del Demanio, la Direzione dei lavori e del demanio della Difesa, il Ministero della Cultura e le università di Trieste e di Udine. Si tratta di coniugare turismo, cultura, ambiente e mobilità dolce, anche attraverso l’incentivazione del partenariato pubblico-privato, per sistematizzare un ampio lavoro di studio, conservazione e valorizzazione di questo patrimonio pubblico nazionale. Nel corso della guerra fredda la zona di confine è stata infatti tra le più militarizzate d’Italia: oltre il 50 per cento del territorio regionale è stato interessato da servitù militari che poi a partire dai primi anni Novanta, dopo la caduta del Muro di Berlino, sono in molti casi state dismesse dalla loro originaria funzione e che oggi possono essere recuperate e riconvertite a nuovi utilizzi con progetti che oltre a preservare la valenza storica di questi beni possano attivare crescita e sviluppo sul territorio.
Comunicato stampa 


QUALITÀ DELL’ABITARE, ASSEGNATI QUASI 3 MILIARDI PER IL PROGRAMMA PINQUA.
Approvate 159 proposte di progetti di rigenerazione urbana e di edilizia residenziale pubblica presentate da Regioni, Comuni e Città Metropolitane per un valore complessivo di 2,82 miliardi di euro. Con il decreto firmato dal Ministro delle Infrastrutture e la Mobilità Sostenibili vengono assegnati 2,8 miliardi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) e circa 20 milioni derivanti da residui 2019 e 2020 per attuare il Programma Innovativo Nazionale per la Qualità dell’Abitare (PinQua). Il 40% dei fondi verrà destinato a progetti da realizzare nelle regioni del Mezzogiorno. Gli interventi previsti sono finalizzati a ridurre il disagio abitativo aumentando il patrimonio di edilizia residenziale pubblica, a rigenerare il tessuto socioeconomico dei centri urbani, a migliorare l’accessibilità, la funzionalità e la sicurezza di spazi e luoghi degradati, spesso localizzati nelle periferie.
Articolo
Progetti finanziati 


TRENTINO: 9,6 MILIONI DI EURO PER LA RIQUALIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI. 
La promozione dello sport, una delle priorità programmatiche della Provincia autonoma di Trento, passa anche attraverso la possibilità di usufruire di impianti funzionali, moderni e sicuri. Da questa considerazione prende spunto una delibera approvata dalla Giunta provinciale, su proposta dell’Assessore al commercio, promozione, sport e turismo. Grazie anche ad ulteriori risorse provenienti dall’assestamento di bilancio, il provvedimento stanzia 9.675.825 euro per la costruzione, la ristrutturazione, l'ampliamento ed in generale il miglioramento delle strutture sportive di carattere locale.
Articolo 


CARO PREZZI MATERIALI: GIOVANNINI FIRMA IL DECRETO CON 100 MILIONI IN COMPENSAZIONE ALLE IMPRESE. 
Il Ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini ha firmato il decreto contenente i criteri per ripartire i 100 milioni di euro stanziati dal DL 73/2021 (Sostegni Bis), in compensazione, alle imprese che hanno subito sbalzi economici a causa degli incrementi anomali dei listini di alcuni materiali edili. Il provvedimento, attuativo dell'art.1-septies comma 7 del DL 73/2021, è in ogni caso 'propedeutico' all'arrivo di un secondo provvedimento - previsto dal comma 1 dello stesso Sostegni Bis - che individua gli scostamenti di prezzo dei materiali edili in un dato periodo di riferimento. Quest'ultimo decreto è atteso entro la fine di ottobre.
Articolo

 


MERCATI ESTERI

 


ARABIA SAUDITA, NUOVO FONDO INVESTIRÀ 53 MILIARDI IN INFRASTRUTTURE. 
Il Fondo nazionale di sviluppo saudita (Ndf) e la società di investimento americana BlackRock lanceranno un fondo per investire 200 miliardi di riyal (53 miliardi di dollari) in infrastrutture saudite. Il nuovo National Infrastructure Fund investirà in aree come acqua, trasporti, energia e salute, contribuendo ai piani dell’Arabia Saudita per trasformare l’economia e renderla meno dipendente dalle entrate petrolifere entro il 2030. Il fondo nazionale di sviluppo è un organismo creato nel 2017 con l’obiettivo di vigilare e collegare tra loro diversi fondi di sviluppo economico precedentemente sparsi tra vari ministeri e agenzie. 


ARMENIA, GOVERNO STANZIA 500 MILIONI DI EURO PER LE INFRASTRUTTURE. 
Il governo armeno prevede di spendere il 32% in più per lo sviluppo delle infrastrutture nel 2022 rispetto al 2021. La spesa per lo sviluppo delle infrastrutture arriverà così a più di 278 miliardi di dram (503 milioni di euro). “Si prevede di ricostruire e ripristinare 500 chilometri di strade, di sviluppare o costruire bacini idrici di varie dimensioni che aumenteranno significativamente i volumi e la qualità dell’approvvigionamento idrico per l’irrigazione”, ha riferito il Ministro Pashinyan. Verranno indette le gare d’appalto per le sezioni Sisian-Kajaran e Kajaran-Agarak dell’autostrada nord-sud con l’obiettivo di avviare i lavori di costruzione di entrambe le parti nel 2022, ha affermato il Primo Ministro. 


THAILANDIA, STANZIATI FONDI PER NUOVO PARCO INDUSTRIALE. 
L’Industrial Estate Authority della Thailandia (Ieat) ha stanziato insieme ad Apex Industrial Park un budget di 1,76 miliardi di baht (45 milioni di euro) per costruire una nuova zona industriale a Chachoengsao. Secondo Ieat, quasi il 90% del budget andrà ora allo sviluppo delle infrastrutture. La tenuta, che si chiamerà Apex green industrial park, è composta da 250 ettari di terreni industriali in vendita e un centinaio destinati alla costruzione di infrastrutture, oltre a zone verdi. Lo sviluppo della zona dovrebbe essere completato entro due anni. Il governo thailandese ha in progetto di trasformare tutta la zona del Corridoio economico orientale, che ora ospita 34 zone industriali e 6.033 fabbriche, nel polo industriale high-tech del Paese. 


GHANA, CONFERMATO IMPEGNO PER AEROPORTO A CAPE COAST. 
Il Presidente del Ghana Nana Akufo-Addo ha confermato l’intenzione del suo governo di realizzare uno scalo aeroportuale a Cape Coast, nella regione centrale del Paese. Secondo il presidente, sono attualmente in corso studi di fattibilità per individuare un sito idoneo al progetto per avviare i lavori di costruzione volti a rilanciare l’attività economica locale. Il governo ghanese sta puntando ad una forte industrializzazione della regione: uno scalo aeroportuale a Cape Coast servirebbe principalmente per servire tale futura area industriale. 


ARGENTINA, SESSANTA MILIONI IN TRE ANNI PER UN POLO LOGISTICO ANTARTICO A USHUAIA. 

Il governo argentino ha stanziato circa 60 milioni di euro in tre anni per la costruzione di un Polo logistico antartico a Ushuaia, capitale dell’estremo sud della provincia della Terra del Fuoco. L’anno prossimo saranno investiti circa 21 milioni di euro per lo sviluppo di Ushuaia come centro di supporto per la ricerca scientifica in Antartide. La somma iniziale sarà investita nella costruzione di un molo e per fornire attrezzature alla base navale di Ushuaia. Seguiranno altri 21 milioni di euro nel 2013 e 17 nel 2024, quando dovrebbe essere completata la prima fase del Polo logistico. Parallelamente il governo cercherà di attirare investitori stranieri ad aderire all’iniziativa, secondo i media di Buenos Aires.

Prodotti e Soluzioni