Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia
CREDITS
COMMITTENTE: The Market PropCo srl
PROJECT & CONSTRUCTION MANAGEMENT: Praga RES srl (gruppo Aedes Siiq spa)
PROGETTO ARCHITETTONICO E STRUTTURALE: One Works spa
PROGETTO IMPIANTISTICO: Deerns Italia spa
APPALTATORE PRINCIPALE E PROGETTO ESECUTIVO: Colombo Costruzioni spa
COSTRUTTORE METALLICO: M.B.M. spa
IMMAGINI: One Works, San Marino Outlet Experience

DATI DI PROGETTO
Superficie commerciale: 17.000 mq (fase 1) + 8.000 mq (fase 2)
Unità commerciali: 80 di cui 7 ristorazione
Uffici direzionali: 750 mq
Posti auto: 1.186 in autorimessa + 186 scoperti
Struttura principale in carpenteria metallica: 2.600.000 kg di profilati laminati a caldo S355J2
Parco fotovoltaico: 303 kW di potenza installata grazie a 915 pannelli
Certificazioni: BREEAM “Very Good” (in fase di accreditamento)
Inaugurazione: 24 giugno 2021

San Marino Outlet Experience

DISEGNI E CANTIERE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
FOTO
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Il progetto del nuovo centro commerciale nasce dall’esigenza di voler realizzare un moderno polo attrattivo di interesse commerciale nel territorio autonomo della Repubblica di San Marino. Il risultato finale è un’architettura sostenibile, dalle forme articolate, che si distingue per l’uso consapevole dei materiali, che accompagna l’intero processo di progettazione, e per la tecnica costruttiva a secco, a garanzia di una facile manutenzione nel tempo e di un’elevata qualità certificata. L’area di intervento, collocata a margine tra la zona residenziale di Falciano e la zona industriale di Rovereta, ha uno sviluppo prettamente collinare e proprio questa sua peculiarità è diventata il punto di partenza per lo sviluppo progettuale del complesso stesso. Dal punto di vista distributivo il progetto ha previsto la realizzazionedi tre livelli interrati destinati ad autorimessa, sviluppati seguendo l’andamento orografico del terreno, sopra ai quali si innestano otto volumi commerciali indipendenti. Il percorso pedonale principale si snoda con una leggera pendenza del 2% e si articola con una forma a doppio anello intorno agli edifici, generando piazze interne e spazi destinati alla socialità. I volumi commerciali si differenziano tra di loro attraverso la matericità dei rivestimenti di facciata, che, sebbene caratterizzino in modo peculiare ciascun edificio, generano, nell’insieme, un’immagine unitaria. Per le fondazioni, vista la natura argillosa del terreno, sono stati utilizzati plinti su pali: le fondazioni profonde, del diametro di 100 cm con lunghezza variabile dai 20 ai 40 metri, consentono il controllo e la minimizzazione dei cedimenti della struttura. Nei tre livelli interrati, le strutture in elevazione sono costituite da pilastri a sezione circolare con camicia metallica del diametro di 813 mm e sp. 20 mm e riempimento in cls, disposti secondo una maglia 8 x 16 m e da setti in c.a. dello spessore di 40/50 cm. A supporto dei solai prefabbricati di tipo alveolare con getto di completamento in opera (sp. 50+10 cm), è stata prevista una struttura portante orizzontale di travi miste interamente prefabbricate formate da un traliccio in acciaio di altezza 80 cm. La forma irregolare del lotto, combinata alla necessità di ottenere spazi flessibili in un’ottica di libertà organizzativa dei layout interni ai negozi, ha inciso fortemente sulla scelta strutturale dell’intervento. L’utilizzo dell’acciaio ha permesso di unificare e semplificare le strutture portanti dei vari blocchi, optando per una soluzione a telaio costituito da un’orditura di travi e pilastri opportunamente controventati. Dove possibile i corpi scala e i nuclei ascensori realizzati in calcestruzzo sono stati sfruttati come elementi di controventamento. In tutte le soluzioni è stata adottata una maglia di pilastri tubolari a sezione circolare ø 610 mm e sp. 30 mm in acciaio in qualità S355. In molti casi gli elementi verticali trovano continuità con le colonne in calcestruzzo presenti nei livelli sottostanti. Le travi in acciaio principali coprono luci variabili e si estendono per un’altezza massima di 700 mm, mentre le travi secondarie, dove presenti, si sviluppano per un’altezza massima di 400 mm. I solai dei livelli fuori terra sono stati realizzati con una lamiera grecata in acciaio associata ad un getto collaborante in calcestruzzo. La scelta di utilizzare la carpenteria metallica per tutti i volumi “fuori terra” del complesso, che ospita gli spazi retail, ha permesso di ridurre notevolmente i carichi e le dimensioni proprie della struttura, rispondendo al meglio alle necessità funzionali del progetto.

Matteo Brasca e Gaia Laura Brasca

Prodotti e Soluzioni