Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia

LE PROPOSTE DI FONDAZIONE PROMOZIONE ACCIAIO AL MIT

MESSA IN SICUREZZA DEI PONTI ESISTENTI E CAPITOLATI DEI PREZZIARI DELLE REGIONI E DEGLI ENTI


Nella giornata del 16 settembre Fondazione Promozione Acciaio, parte della delegazione FINCO, ha partecipato all’incontro istituzionale con l’Ing. Pietro Baratono, Capo del Dipartimento per le Infrastrutture, i sistemi informativi e statistici del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.

La Fondazione è stata invitata a presentare le proprie proposte al MIT, impegnato nel redigere un piano di priorità da trasmettere alla Presidenza del Consiglio, volto all’utilizzo dei fondi europei del Recovery Fund.

La responsabile dell’Ufficio Tecnico di Fondazione Promozione Acciaio, Ing. Monica Antinori, ha evidenziato l’importanza del monitoraggio dei ponti e dei viadotti esistenti sul territorio nazionale, indicando come priorità la loro messa in sicurezza, sottolineando come l’intera demolizione dei manufatti in essere si tradurrebbe in operazioni onerose e di grande impatto ambientale.

L’Ing. Antinori ha quindi espresso come sia fondamentale adottare un approccio alternativo, agendo con il mantenimento delle pile e limitando l’intervento alla sola sostituzione degli impalcati esistenti in calcestruzzo o c.a.p. con nuovi elementi in carpenteria metallica. Questa tipologia di interventi garantirebbe, in aggiunta, il miglioramento sismico delle infrastrutture nel loro complesso. In merito, è stato illustrato il lavoro che Fondazione Promozione Acciaio ha recentemente realizzato con ANAS, scaricabile in forma sintetica al presente link, già all’attenzione dell’Ing. Baratono.

E’ stata inoltre manifestata la necessità di un aggiornamento dei capitolati dei prezzari delle Regioni e degli Enti, perché questi tengano conto dei prodotti e delle tecnologie in acciaio con rilevanti vantaggi strutturali e di sostenibilità ambientale: un’accurata revisione dei capitolati garantirebbe, infatti, una celere ottimizzazione della messa in sicurezza delle infrastrutture italiane. La proposta è stata accolta con molto interesse dai referenti del MIT presenti all’incontro.

Prodotti e Soluzioni