Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia
CREDITS
COMMITTENTE: GHG Holding spa
PROGETTO ARCHITETTONICO: Fabrizio Simonazzi
PROGETTO STRUTTURALE: Ing. Pier Luigi Cigarini
GENERAL CONTRACTOR (con esclusione delle opere di fondazione ed Impiantistiche): PICHLER Projects srl
FOTOGRAFIE: Alex Filz, PICHLER Projects

Nuova Sede Grasselli

DISEGNI E CANTIERE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
FOTO
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
La definizione “ampliamento” di un edificio industriale, nel caso specifico dell’edificio di proprietà della GHG Holding, si adatta perfettamente sia al tipo di intervento edilizio, sia al concept di crescita e approccio dell’azienda.
Infatti, non solo l’edificio è stato incrementato dal punto di vista volumetrico, aumentando la superficie esistente (circa 7.200 mq) di circa 2.000 mq, ma sono stati inseriti spazi che stimolano la socialità (aree break, un ristorante, una palestra) e facilitano la conciliazione tra sfera familiare e lavorativa anche con un centro infanzia, nell’ottica di un maggior benessere in ambito lavorativo.

La nuova porzione di edificio è organizzata su due livelli ed è stata costruita in acciaio (come il corpo di fabbrica esistente) ad eccezione delle fondazioni, costituite da plinti in cemento armato, collegata da un reticolo di cordoli. Al piano terra sono stati inseriti: la palestra e i relativi spogliatoi e servizi igienici, l’ampliamento dell’area produzione, il centro medico, la sala fotografica, l’aula corsi, il ristorante aziendale e il centro infanzia. Il solaio tra piano terra e piano primo è stato realizzato in travi IPE450. Al piano superiore si trova l’ampliamento della zona uffici, con relative aree break e sale riunioni. Il solaio della copertura piana è stato realizzato con IPE400 e travetti IPE300.
Le strutture in elevazione sono, invece, HEM240 o tubolari 177.8x10.0. L’uso dell’acciaio ha permesso di ottenere spazi più ampi, caratterizzati dall’elevata flessibilità di utilizzo.
Considerati gli spessori degli elementi, i travetti sono stati realizzati in luce, in modo da rimanere nello spessore delle travi e ridurre l’altezza totale del solaio. Nella zona costituita dal doppio volume (area destinata a magazzino), la copertura è costituita da tre travi reticolari composte costruite con profili laminati a caldo a doppio L e/o UPN. I solai sono di tipo misto e utilizzano lamiera tipo Hi-Bond, completata con calcestruzzo collaborante.

La struttura in acciaio si sposa perfettamente con un tipo di involucro “a secco”, costituito da strati funzionalmente specializzati, assemblati in sequenza: doppia lastra di gesso rivestito, doppio pannello di isolamento termoacustico, membrana impermeabile traspirante, orditura metallica di sottostruttura, lastra esterna di cemento rinforzato alleggerito e rivestimento esterno in pannelli di alluminio costituiscono gli elementi tecnici di chiusura verticale. Involucro, impianti e utilizzo delle risorse rinnovabili rendono l’edificio efficiente dal punto di vista energetico conferendogli la classe A.
Tra gli uffici esistenti e quelli inseriti nel nuovo ampliamento, è presente una passerella di collegamento in acciaio, realizzata con tubi costituenti una reticolare a tutta altezza (che unisce piano di calpestio al livello 1 e copertura), sorretta da pilastri tubolari. Questa porzione è staticamente e sismicamente separata dalle altre.

Matteo Brasca e Gaia Laura Brasca

Prodotti e Soluzioni