Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia
CREDITS
COMMITTENTE: Comune di Bondeno (FE)

CONCEPT E PROGETTO DEFINITIVO

Mario Cucinella Architects - Mario Cucinella, Marco Dell'Agli (coordinamento progetto, direzione lavori)
TEAM DI PROGETTO: Valentino Gareri (responsabile di progetto), Federico La Piccirella, Arianna Balboni, Francesco Galli, Mirco Bianchini, Clelia Zappalà
PROGETTO STRUTTURALE: Sarti Engineering - Ing. Gilberto Sarti
PROGETTO IMPIANTISTICO: Ing. Riccardo Giannoni, Studio Tecnico P.S.

PROGETTO ESECUTIVO
PROGETTO STRUTTURALE: Ing. Chierici, Ing. Patrick Falcin
PROGETTO IMPIANTISTICO: Studio Zecchini srl, Pampuri srl

IMPRESE: Stone srl (capogruppo), Aleberti & Tagliazucchi srl
COSTRUTTORE METALLICO: Cometa srl
FOTOGRAFIE: Daniele Domenicali (finito); Sarti Engineering, Mario Cucinella Architects (cantiere)

Credits completi

Centro per l'educazione e lo sport

DISEGNI E CANTIERE
 
 
 
 
 
 
 
 
FOTO
 
 
 
 
 
 
 
A Bondeno, in provincia di Ferrara, un nuovo centro per lo sport e la cultura è sorto come frutto di finanziamenti raccolti grazie al Fondo di Solidarietà Nuova Polis per la ricostruzione post-sisma. Uno spazio destinato ad attività ricreative, sportive e culturali tutte dislocate all’interno di un complesso nato come esigenza per la comunità locale e diventato parte della quotidianità per gran parte della popolazione. La nuova architettura, progettata dallo studio di Mario Cucinella, si colloca nella zona a est del centro di Bondeno, ed è composta da due cilindri di diametri e altezze diverse, ognuno contenente funzioni distinte e dalle forme che richiamano le balle di fieno tipiche del territorio agricolo di queste terre. 

L’edificio principale, detto Polifunzionale, ha una grande sala di 250 mq dalla struttura estremamente flessibile, che è attualmente utilizzata per conferenze, spettacoli teatrali, esposizioni, fino ad attività sportive leggere. È stato realizzato con una struttura a pianta circolare in cui sono inseriti al piano terra i locali di servizio e la sala d’ingresso, mentre il primo piano è destinato al pubblico e allo spazio di rappresentazione. L’elemento centrale dell'edificio Polifunzionale è racchiuso in una struttura pseudo-cilindrica di diametro pari a 19,30 m e costituita da montanti in scatolare rettangolare di acciaio di qualità S275JR aventi funzione di protezione dall’irraggiamento solare. Nove di questi montanti sono di dimensioni maggiori rispetto agli altri, precisamente di 500x100x15 mm e hanno funzione portante per la copertura e il ballatoio intermedio, occupante tre settori e largo 1,20 m, accessibile al pubblico. La struttura di quest’ultimo è costituita da mensole in profilati saldati in carpenteria metallica a sostegno di solai lignei di 160 mm di spessore. Il cilindro in acciaio è completato e reso funzionale per resistere alle azioni orizzontali, soprattutto sismiche, mediante il collegamento orizzontale dei pilastri con tre elementi circolari.

Il corpo di fabbrica più piccolo, detto “Cucina”, è adibito ad attività didattiche e di promozione delle specialità enologiche e gastronomiche del territorio. E’ costituito dal solo piano terra e composto da un’ampia area sempre di forma circolare con un diametro di 9,30 m, limitata da un sistema a telai radiali con pilastri e travi di acciaio con elemento centrale in acciaio a supporto delle estremità interne delle travi.

Le pareti circolari dei due cilindri sono interamente vetrate per ottimizzare l’illuminazione naturale e la permeabilità visiva. Un’ulteriore schermatura con elementi in acciaio protegge le vetrate dal sole, per ottimizzare l’irraggiamento e il riscaldamento passivo interno. Infine, un sistema di pannelli fotovoltaici sulla copertura del cilindro maggiore garantisce la produzione elettrica per la gestione degli edifici.

Federica Calò

Prodotti e Soluzioni