Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia

12 FEBBRAIO 2019

 

 

BANDI

 

SAN MARINO, IN GARA IL NUOVO POLO SPORTIVO SERRAVALLE B PER 8,3 MILIONI. IL BANDO RIMANE APERTO FINO AL 28 FEBBRAIO.
La Federazione Sammarinese calcio manda in gara il nuovo polo sportivo Serravalle B per un valore di 8,3 milioni. Nell’area saranno realizzati un palazzetto per il calcio a 5, un parcheggio interrato per 300 posti auto, una tribuna da 1.500 posti e il nuovo prato sintetico per il campo di calcio.
Link ai documenti di gara


VERIFICA SISMICA PER LA FONDAZIONE IRCCS ISTITUTO NAZIONALE DEI TUMORI. LA GARA RIMANE APERTO FINO AL 28 FEBBRAIO.
La Fondazione Irccs - Istituto Nazionale dei Tumori - manda in gara la verifica della vulnerabilità sismica di alcuni edifici di proprietà della fondazione classificati strategici o sensibili e pertanto ricadenti nell'obbligo di verifica. Il servizio è comprensivo dell'esecuzione dei saggi e delle indagini geognostiche classificabili come lavori compresi i ripristini, categoria OS 20 B, oltre che dell'esecuzione di analisi ed indagini tecniche e di relazione geologica. Il livello di conoscenza minimo, richiesto dalla Fondazione è pari a LC2 (conoscenza adeguata). Il bando ha un importo di 345mila euro.
Link ai documenti di gara


A32 TORINO-BARDONECCHIA: GARA DA 18,1 MILIONI PER L’ADEGUAMENTO SISMICO DEL VIADOTTO A OULX. DOMANDE DI PARTECIPAZIONE ENTRO IL 1° MARZO.
Sitaf - Società Italiana Traforo autostradale del Fréjus - appalta gli interventi di adeguamento sismico del viadotto Gad sulla A32 Torino-Bardonecchia.
Le opere hanno lo scopo di mettere a norma il viadotto secondo le indicazioni delle Ntc 2018. Il bando dal valore di 18.118.553 euro, prevede la sostituzione di tutti gli appoggi su pile e spalle, la rimozione di tutti i giunti di dilatazione e di tutti i giunti tampone esistenti, posa di giunti di dilatazione a lamelle in corrispondenza delle spalle e di giunti di sotto-pavimentazione in corrispondenza di tutti i giunti su pila, installazione di dispositivi di vincolo dinamico in corrispondenza di tutti i giunti su pila, demolizione e ricostruzione in arretramento dei paraghiaia delle spalle, ripristini localizzati degli impalcati in corrispondenza dei giunti, adeguamento del sistema di raccolta acque, ripristini di pile e pulvini con integrazione di armature ove quelle esistenti risultano corrose. Il cantiere avrà una durata di 750 giorni. Il progetto esecutivo degli interventi è sottoposto all'approvazione del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti: la stazione appaltante si riserva di non dar seguito alla procedura all'esito dell'iter approvativo, così come di modificare eventuali aspetti, in conseguenza delle prescrizioni impartite dall'ente concedente in sede approvativa.
Link ai documenti di gara


UDINE: GARA PER IL PROGETTO DELLA RIQUALIFICAZIONE DELLA EX CASERMA CAVARZERANI. TERMINE PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE 11 MARZO 2019.
L'ex Caserma Cavarzerani di Udine, con il piano di razionalizzazione avviato dall’Agenzia con gli Enti territoriali e le Amministrazioni Statali interessate, è destinata a diventare un nuovo Centro Polifunzionale della Polizia di Stato. La riqualificazione prevede inoltre che venga realizzata un’area destinata all’accoglienza dei profughi, con interventi già finanziati dal Ministero dell’Interno, spazi destinati agli archivi interregionali dell’Agenzia delle Entrate, oltre ad un’area verde pubblica gestita dal Comune di Udine e un’area a disposizione per altre funzioni pubbliche. Il percorso di riconversione è giunto alla gara, pubblicata dall’Agenzia, per il servizio di “Progetto di fattibilità tecnica ed economica”, comprensivo di rilievi, indagini, prove geologico-tecniche e modellazione BIM (building information modeling) del nuovo centro. L’individuazione dell’operatore economico per l’affidamento del servizio avverrà mediante la piattaforma dedicata dell’Agenzia accessibile dalla sezione Aste e Gare L’importo a base di gara è di € 452.319,81.
Link ai documenti di gara


ALL’AQUILA AL VIA IL CONCORSO PER LA NUOVA SCUOLA GIGNANO-TORRETTA-SANT’ELIA. SCADENZA 19 MARZO.
Il capoluogo abruzzese ha pubblicato sulla piattaforma Concorrimi il bando del concorso di progettazione in 2 fasi di per realizzare il complesso scolastico di Gignano-Torretta-Sant'Elia. La prima fase si conclude il 19 marzo (ore 12:00), con la presentazione della prima proposta progettuale. Nella seconda fase, i cinque concorrenti selezionati saranno invitati a presentare l’approfondimento del progetto. L’obiettivo del concorso è ottenere «un progetto con livello di approfondimento pari a quello di un progetto di fattibilità tecnica ed economica». Il bando non prevede l’automatico affidamento al vincitore dei successivi livelli di progettazione. Il montepremi di 64mila euro è distribuito nel modo seguente: 38.400 al vincitore; 8.400 euro al secondo classificato e 5.733,33 euro a ciascuno degli altri tre finalisti.
Link ai documenti di gara


UNIVERSITÀ DI PERUGIA, ACCORDO QUADRO DA 30 MILIONI PER NUOVE COSTRUZIONI E MANUTENZIONI. DOMANDE DI PARTECIPAZIONE ENTRO IL 26 MARZO.
L’Università degli Studi di Perugia promuove un accordo quadro per la realizzazione di interventi edilizi. La procedura prevede tutte le tipologie di lavori necessari a garantire il mantenimento e lo sviluppo delle strutture dell'Università, compresi quindi gli interventi di nuova costruzione, manutentivi, di ristrutturazione, di riqualificazione e di restauro.Il valore complessivo, spalmato su 48 mesi, è di 30 milioni.
Documenti di gara


LECCO, CONCORSO INTERNAZIONALE PER LA NUOVA SEDE DEI VIGILI DEL FUOCO. LA GARA RIMANE APERTA FINO AL 29 MARZO.
Il Ministero dell'Interno - Dipartimento dei Vigili del Fuoco, Direzione regionale Lombardia - bandisce una procedura il cui oggetto è l'acquisizione, dopo l'espletamento del secondo grado, di un progetto con livello di approfondimento pari a quello di un progetto di fattibilità tecnica ed economica. L’obiettivo della gara è quello di riunificare le due sedi dei Vigili del Fuoco di Lecco in un unico immobile. La stazione appaltante si riserva di decidere se avviare le successive fasi di progettazione relative alla proposta progettuale vincitrice. In tal caso, al vincitore del concorso verrà affidato, con procedura negoziata senza bando, l'incarico per la redazione della progettazione definitiva ed esecutiva, del coordinamento della sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione e la direzione lavori per un valore di 1.078.572 euro.
Link ai documenti di gara



REAL ESTATE



COVIVIO: PERFEZIONATA L’ACQUISIZIONE DI UN’AREA ADIACENTE A THE SIGN.
Covivio, quarta società immobiliare in Europa, quotata all’Euronext di Parigi e su Borsa Italiana, ha annunciato oggi di aver perfezionato l’acquisizione di un’area di 7.300 mq adiacente a The Sign, il business district che la Società sta sviluppando nella zona sud-ovest di Milano.
In dettaglio, lo sviluppo a seguito dell’operazione odierna mira alla realizzazione di un innovativo business district costituito da quattro edifici a uso uffici sviluppati intorno ad una piazza centrale per una superficie complessiva di circa 40.000 mq. The Sign punta a ospitare, a partire dal 2019, società nazionali e internazionali innovative con sede a Milano. Fra di esse AON, che ha già deciso di stabilire il suo nuovo quartier generale in uno degli edifici principali del business district.
Comunicato


ROMA: IL COMUNE DA L'OK PER IL NUOVO STADIO.
Dopo molta attesa, finalmente si muove il primo passo verso il nuovo stadio dell’AS Roma. Il Sindaco della Capitale, Virginia Raggi, ha presentato in Campidoglio lo studio del Politecnico di Torino sulla mobilità intorno allo sviluppo immobiliare di Tor di Valle. "I promotori potranno aprire i cantieri anche entro l'anno, se vogliono - ha dichiarato ai giornalisti la Raggi - Non siamo contro le opere e le grandi opere, lo stadio lo è. Siamo a favore delle opere utili che portano benefici alla città e ai cittadini, come in questo caso, dove si riqualifica un quadrante della città. Il parere del Politecnico di Torino è positivo. Il taglio delle cubature non va a impattare sulla mobilità. Il progetto dello stadio conferma che la scelta della mobilità sostenibile è la strada giusta".


PROJECT MANAGEMENT BIZZI & PARTNERS DEVELOPMENT PER CENTRO MULTIFUNZIONALE EX FALK.
Progetto per la realizzazione di un centro commerciale multifunzionale mediante recupero dell’edificio storico Concordia T5, l’ex altoforno, per un totale di 75.000 mq e di altri capannoni nelle aree ad esso immediatamente limitrofe (costituite dalle UCP 7B, 7C e 9D) per ulteriori 15.000 mq sempre ad uso commerciale: esercizi di vicinato, medie strutture di vendita con gla inferiore a 500 mq, bar, ristoranti e spazi per il tempo libero.
Il tutto all’interno del PII per la riqualificazione dell’area ex Falck che prevede altri interventi e che nel corso degli anni ha subito delle modifiche.
A seguito della volontà di inserire la Città della Salute nel contesto del PII, già approvato nel 2012, si è avviata la procedura per la variante al PII che prevede un ridimensionamento di alcune funzioni e in particolare, appunto, della funzione commerciale rilocalizzata in un’area lontano dalla Città della Salute e ridefinita come centro commerciale multifunzionale ora denominato Concordia Milano Sesto: un luogo di svago e di incontro che ospita anche attività commerciali.
In tal senso è stata verificata la sostenibilità e compatibilità ambientale dell’utilizzo dell’edificio T5 in sede di procedure di VAS e di VIA, che hanno avuto esito positivo.
Progettazione redatta con la collaborazione dello studio Caputo. La variante è stata approvata, inoltre la soc. Milano Sesto ha siglato un accordo di partnership con il gruppo Fawaz Al Hokair. Al momento sono terminate le opere di bonifica.


PROLOGIS ACQUISISCE 360.000 METRI QUADRATI A PIACENZA.
Prologis, Inc. ha perfezionato l’acquisto di 360.000 metri quadrati di terreno a destinazione produttiva a Piacenza. Il terreno nell’area Granella, il cui piano attuativo è già stato approvato, sarà destinato alla realizzazione di un nuovo parco logistico. Si tratta della seconda piattaforma logistica di Prologis a Piacenza dove la società è presente dal 2001 con il Prologis Park Piacenza costituito da 4 immobili per una superficie complessiva di 84.000 m2 circa.
“Questa importante acquisizione ci permetterà in prospettiva di offrire al mercato una piattaforma logistica moderna, tecnologicamente avanzata e integrata nel territorio in un’area strategica per servire la città metropolitana di Milano”, ha commentato Sandro Innocenti, Senior Vice President, country manager di Prologis Italia.


PRELIOS SGR CON CDP PIANO DA 45 MLN PER RIGENERARE EX MANIFATTURA TABACCHI A PIACENZA.
Un parco da 25mila mq e 260 alloggi sociali. Sono solo alcuni degli interventi che caratterizzeranno il nuovo progetto di rigenerazione urbana al via a Piacenza, nell'area dell'ex Manifattura Tabacchi.
Il complesso – delimitato dalle vie Montebello e Raffalda – è situato nel quartiere Infrangibile a ridosso dell’antica cinta muraria che delimita il centro di Piacenza, e rappresenta un’area che si estende per oltre 58.000 metri quadrati, di cui 30.000 mq attualmente occupati da capannoni in disuso.
Articolo


CAMPUS UNIVERSITARIO MILANO, BANDO IN PRIMAVERA.
Al via in primavera il maxibando di project financing da 335 milioni per il Campus universitario «Science for citizens» dell'Università degli Studi di Milano. Il progetto prevede lo spostamento e la riorganizzazione nell'area di Expo di tutte le aree scientifiche della Statale attualmente gravitanti su Città Studi, con le sole eccezione delle attività cliniche di area medica e di quelle di Medicina veterinaria, che hanno già trovato la propria sistemazione nel Campus disegnato da Kengo Kuma a Lodi.
Il nuovo Campus ospiterà le attività, scientifiche e didattiche, di area biologica, biotecnologica, della medicina sperimentale, farmacologia, agroalimentare, scienze della terra e delle scienze dure, chimica, fisica, matematica, informatica, insieme ai corsi di Scienze motorie. La struttura accoglierà poco più di 18mila studenti ai quali si aggiungono circa 1.800 ricercatori e poco meno di 500 tra tecnici e amministrativi per un totale di 2.280 operatori. Il progetto porta la firma di Carlo Ratti Associati. A titolo di corrispettivo sarà riconosciuto al concessionario il diritto di gestire l'intero complesso per la durata di 31 anni.


PRESENTATO IL RENDERING DEL NUOVO STADIO DI BOLOGNA.
Capienza di 27.000 posti estendibile a 29.000 per eventi di calibro internazionale, interamente coperto, dotato di quattro balconate a livello dei calci d’angolo, le curve avvicinate al campo dagli attuali 43,5 metri a 7,5 metri, stessa distanza per la tribuna centrale e per la prima fila, che conterrà anche le panchine (all’inglese). Queste le caratteristiche del futuro stadio di Bologna, il nuovo Renato Dall’Ara. Il rendering è stato presentato direttamente all’interno della struttura stessa, risalente al 1927. “Sarà un bellissimo mix fra antico e moderno - dice il patròn del Bologna, Joey Saputo - un impianto che manterrà la sua struttura architettonica che fa parte della storia, ma alla quale verrà abbinata la bellezza della modernità”. Il progetto ha ancora tempi indefiniti, ma si suppone che si possano cominciare i lavori fra un anno e mezzo o al massimo due.


STADIO FIRENZE: PER IL SINDACO SI PUÒ FARE ENTRO IL 2023.
Dopo quasi undici anni di attesa finalmente a Firenze si scorgono degli avanzamenti sul fronte nuovo stadio. Nella seconda metà dello scorso anno la dirigenza viola aveva infatti presentato i documenti di un progetto rivisitato, rispetto a quello proposto nel 2008 che prevedeva la costruzione di una cittadella dello sport di oltre 80 ettari. La nuova proposta prevede uno sviluppo meno imponente, ma comunque all’avanguardia e fornito di tutti i servizi accessori che uno stadio moderno richiede.


HORTI MILANO: AFFIDATI I LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE ALLA RTI CON EDILTECNO RESTAURI, GRASSI & CRESPI E BOYGUES.
Horti Milano S.r.l., società del gruppo BNP Paribas Real Estate, ha affidato al Raggruppamento Temporaneo d’Imprese, formato da Ediltecno Restauri (Mandataria), Grassi & Crespi e Bouygues (Mandanti), i lavori per la riqualificazione residenziale denominata Horti – Il segreto di Porta Romana che consta di 82 appartamenti di prestigio nel quartiere Porta Romana a Milano. L’intervento è stato affidato da Horti Milano ad un pool di progettisti formato da aMDL (Michele De Lucchi), Starching con Redesco, Ariatta, GAe nonchè Habitech. Le attività di Project e Construction Management vengono svolte da BNP Paribas Real Estate mentre la Direzione Lavori è affidata allo Studio Ceruti, il controllo tempi e costi è conferito a J&A. Le imprese di costruzione hanno affidato a Mpartner, Studio Capè e Teknion lo sviluppo dei progetti costruttivi. La consegna del cantiere è prevista per l’estate 2020.


TOSCANA AEROPORTI PRESENTA PROGETTO AMPLIAMENTO TERMINAL SCALO PISA.
Toscana Aeroporti ha presentato il progetto di ampliamento del terminal dell'aeroporto di Pisa e delle infrastrutture di volo a esso collegate nell'ambito del Master Plan 2018-2028.
Il masterplan 2018-2028, per il quale il progetto di ampliamento del terminal rappresenta l'opera più significativa sia in termini di investimenti previsti sia in termini di impatto sulla gestione della crescita del traffico e dei servizi offerti ai passeggeri, è pertanto stato integrato e aggiornato alla luce delle esigenze e delle criticità infrastrutturali e operative dettate dalla condivisione dello scalo con l'aeronautica militare, cui l'aeroporto fa capo.
Gli interventi previsti sulle infrastrutture di volo riguarderanno il raccordo Echo e la pista secondaria, utilizzata attualmente solo per il rullaggio, l'ampliamento dell'area di stazionamento (Apron) in coerenza ai fabbisogni aggiornati e la realizzazione di un Hub di manutenzione aeromobili che prevede uno sviluppo infrastrutturale nell'area Nord-Est del sedime aeroportuale militare. Per quanto riguarda gli interventi sulle infrastrutture passeggeri, il progetto di ampliamento del terminal di Pisa prevede la realizzazione di una prima fase di interventi -per un investimento di 37 milioni di euro- con l'obiettivo di aumentare la capacità aeroportuale fino a 6,5 milioni di passeggeri annui e la superficie totale da 35.900 a 63.800 mq con incremento di: gate (da 16a 23), varchi security (da 8 a 10) e di aree commerciali (+2.300 mq).


 

MERCATI ESTERI



POSTE VITA E GENERALI REAL ESTATE CO-INVESTONO NEL SETTORE IMMOBILIARE EUROPEO.

Poste Vita e Generali Real Estate, hanno siglato un accordo quadro di co-investimento nel settore Real estate in ambito europeo. L’accordo permette ad entrambe le società di utilizzare al meglio le rispettive esperienze nel settore immobiliare, e di focalizzarsi sulla ricerca di opportunità di co-investimento europeo nelle principali destinazioni d’uso (con focus su uffici e retail) prevalentemente per la copertura delle riserve tecniche di due fra i principali operatori nel panorama assicurativo italiano. L’accordo rappresenta un’iniziativa innovativa e un’opportunità unica per i due investitori istituzionali di condividere strategie e criteri di selezione degli investimenti, generando significative sinergie nel settore immobiliare. L’impegno d’investimento di ciascuna parte nel programma sarà di € 200 milioni per complessivi € 400 milioni. La gestione e valorizzazione degli investimenti sarà affidata a Generali Real Estate SpA SGR che già gestisce i fondi immobiliari del Gruppo Generali.
Comunicato


UK: RESIDENZE PER STUDENTI IN CRESCITA (REPORT).
Il numero di posti letto in progetto di realizzazione nel Regno Unito per l’anno accademico 2019-2020 è superiore del 25% rispetto a quanto realizzato lo scorso anno, secondo l’analisi di Knight Frank.
Nonostante la situazione politica incerta, il settore si dimostra solido, con un aumento dei progetti di sviluppo per lo student housing. James Pullan, head of student property di Knight Frank: “Il punto centrale di questo tipo di abitazioni rimane il loro basso costo per proprietari, operatori e studenti. La nostra analisi mostra un aumento dei progetti di sviluppo per residenze che prevedano spazi di coabitazione”.


GUATEMALA – BID FINANZIA PROGRAMMA STRADALE NAZIONALE.
Il Banco Interamericano de Desarrollo (BID) ha approvato un'operazione di 150 milioni di dollari per il Guatemala per attuare un ambizioso programma di miglioramento e riabilitazione delle strade che collegano i capoluoghi dipartimentali e le zone di produzione alla rete principale.
Il piano mira a consentire un transito sostenibile di beni e persone, che contribuirà in modo sostanziale al miglioramento della produttività, ampliando l'accesso ai mercati e ai servizi sociali di comunità isolate caratterizzate da elevati tassi di povertà.
Il trasporto su strada è fondamentale per la produttività e il commercio del Guatemala, dove circolano ogni anno 3,5 milioni di veicoli che trasportano oltre 24 milioni di tonnellate di merci.
Nonostante questa notevole densità di traffico, nel paese centroamericano il rapporto tra la lunghezza della rete stradale e la superficie terrestre è al di sotto della media per l'America Latina (15,5 km2 vs 22 km/100 km2); inoltre, le cattive condizioni stradali aumentano i costi operativi e i tempi di trasferimento.
Fonte Internationalia


ECUADOR – MASSICCI INVESTIMENTI PER I PORTI NEL 2019.
Le autorità portuali dell'Ecuador hanno annunciato investimenti per 345 milioni di dollari per il Sistema Portuario Nacional nell’arco del 2019. A darne notizia sono i media locali, precisando che la somma sarà destinata in particolare a lavori di espansione delle banchine, miglioramento delle infrastrutture e ammodernamento delle gru. Nel 2018, il Sistema portuale nazionale è passato a gestire 2,2 milioni di TEU dall’1,9 del 2016. Tra gli altri, il Porto di Esmeraldas, ad amministrazione pubblica, ha avviato la procedura di appalto per un importo approssimativo di 20 milioni di dollari per l'estensione di 139 metri del molo 3 e di 6 milioni per la manutenzione correttiva dei bacini 2 e 3 – per una lunghezza totale di 351 metri - lavori che consentiranno il coordinamento simultaneo e navi più grandi.
Fonte Internationalia 


NIGERIA - ANNUNCIATA COSTRUZIONE NUOVA CITTÀ VICINO LAGOS.
Il progetto per la costruzione di una nuova città nel quadrante nord-occidentale della zona di libero scambio di Lekki è stato annunciato dal governatore dello stato di Lagos, Akinwumi Ambode. A darne notizia sono i media locali, precisando che il progetto è stato realizzato dalla società di sviluppo urbanistico Rendezvous e prevede investimenti per una cifra pari a 249 milioni di dollari. Denominata ‘Alaro’, la nuova città satellite di Lagos si estenderà su una superficie di 2000 acri e include la costruzione di edifici residenziali e commerciali, uffici, scuole, strutture sanitarie e alberghiere. E’ prevista inoltre la realizzazione di una zona industriale e logistica. I potenziali residenti di Alaro City, che si prevede possano essere un gruppo a reddito misto, beneficeranno di 3,2 milioni di metri quadrati di edifici con abitazioni per 150.000 persone, mentre le organizzazioni imprenditoriali beneficeranno di 130.000 metri quadrati di spazio commerciale, 225.000 mq di parco tecnologico; e 650.000 mq di parchi industriali, logistici e commerciali leggeri. La città sarà adiacente al futuro aeroporto internazionale e al più grande porto in acque profonde della regione.
Fonte InfoAfrica 


BAHREIN - SPESA PER INFRASTRUTTURE E COSTRUZIONI IN NETTA CRESCITA.
La spesa in Bahrein per la realizzazione di nuovi progetti infrastrutturali è cresciuta nei primi nove mesi del 2018 del 6,2% rispetto all’anno precedente. È quel che emerge dai dati diffusi dal Consiglio per lo sviluppo economico (EDB) del Bahrein, in cui viene specificato che il settore delle costruzioni ha trainato la crescita del prodotto interno lordo non-oil.
Secondo le informazioni a disposizione la crescita del settore è stata sostenuta nel corso di tutti e tre i trimestri presi in considerazione, anche se nel terzo periodo infrastrutture e costruzioni hanno registrato un’accelerazione del 16,3% rispetto all’anno scorso.
 



 

 

Prodotti e Soluzioni