Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia

13 SETTEMBRE 2018

 


BANDI

 

AEROPORTI. A MILANO LINATE APPALTO DA 23 MILIONI PER IL TERMINAL PASSEGGERI. DOMANDE DI PARTECIPAZIONE ENTRO IL 17 SETTEMBRE
La Sea ha pubblicato la gara (a procedura negoziata) per l'affidamento delle opere civili e impiantistiche di potenziamento e riconfigurazione del corpo «F» presso il terminal passeggeri. L’appalto misto di lavori e forniture si tradurrà in un aumento volumetrico del corpo stesso su tre piani fuori terra, contro i due piani fuori terra attuali, e nell'avanzamento della facciata verso il piazzale aeromobili antistante.
Il cantiere avrà una durata di 672 giorni. I lavori soggetto a ribasso d'asta ammontano a 20.012.611 euro, la manutenzione integrale degli ascensori vale 9.600 euro, la fornitura in opera 2.242.652 euro, i costi della sicurezza dovuti a interferenze 741.374 euro (non ribassabile). I costi della manodopera sono stimati in 7.239.545 euro. Le domande di partecipazione dovranno pervenire per via telematica attraverso la piattaforma e-procurement di Sea.
Link ai documenti di gara



GARA DI LAVORI PER REALIZZARE SEI NUOVI CHILOMETRI DI STRADA NEI TERRITORI DI EMPOLI E CASTELFIORENTINO. OFFERTE ENTRO L’8 OTTOBRE

La città metropolitana di Firenze manda in gara i lavori stradali di un nuovo lotto della variante alla statale Val d’Elsa che ricade nel territorio dei comuni di Empoli e Castelfiorentino. Più precisamente, la gara riguarda il lotto IV del completamento della variante SRT 429 «di Val d'Elsa» nel tratto Empoli-Castelfiorentino (da progr. km 18+788 a progr. km 24+460).
Il valore complessivo dell’appalto è di 10.943.894,55 euro, di cui 227.142,45 euro di oneri per la sicurezza). Alle imprese si richiede il possesso della qualificazione SOA per la categoria (prevalente) OG3 (strade), della categoria OG10 (Illuminazione pubblica), OS18-A (componenti strutturali in acciaio), OG8 (opere fluviali), Os12-A (barriere stradali di sicurezza).
Link ai documenti di gara



BERGAMO, APPALTO DA 16,9 MILIONI PER UN NUOVO CORPO DI FABBRICA DELL’AEROPORTO. OFFERTE ENTRO IL 28 ETTEMBRE
Orio al Serio potenzia le strutture aeroportuali. Sacbo, la società di gestione dello scalo bergamasco, manda in gara i lavori e le forniture necessarie per la realizzazione dell'ampliamento aerostazione, lotto 4A, presso «Il Caravaggio». I lavori hanno come obiettivo la realizzazione di un nuovo corpo di fabbrica che si svilupperà nella zona est dell'aerostazione esistente, in continuità sia al terminal passeggeri esistente blocco A sia al blocco BHS e uffici lato est. Il valore delle opere è di 16,9 milioni, comprensivo degli oneri di sicurezza pari a 810 mila euro. Il cantiere avrà una durata di 540 giorni.
Link ai documenti di gara




EDILIZIA SANITARIA, TARANTO MANDA IN GARA IL NUOVO OSPEDALE SAN CATALDO PER 161 MILIONI. OFFERTE ENTRO IL 2 OTTOBRE
La gara, promossa da Invitalia, riguarda i lavori di realizzazione del nuovo ospedale San Cataldo di Taranto. Il valore delle opere, progettate dalla società di ingegneria Proger, è di 161.770.258 euro (gli oneri per la sicurezza ammontano a 2,6 milioni).
L'appalto ha la finalità di realizzare un nuovo edificio ospedaliero con un numero complessivo di 715 posti letto, costituito da 6 blocchi principali (di quattro livelli in elevazione e due interrati o parzialmente interrati), un polo tecnologico comprensivo di centrale termica, elettrica e gas medicali, un'elisuperficie con annesso edificio di servizio, box di ingresso, cabine, sistemazioni esterne comprensive di viabilità, parcheggi, opere idrauliche e strutturali di sostegno dei terreni, aree a verde. Il cantiere avrà una durata di 1.245 giorni. 
Link ai documenti di gara



NUOVO OSPEDALE DI PADOVA: DISCO VERDE PER I TERRENI ALLA REGIONE, ENTRO L’ANNO BANDO DI LAVORI
Il Consiglio comunale di Padova ha approvato in via definitiva il passaggio gratuito dei 52 ettari della zona Est della città, in zona San Lazzaro, alla Regione Veneto. Poi sarà il turno della Regione, che intende arrivare entro l'anno al bando internazionale per i lavori sull'area. Tutto dovrà avvenire tenendo conto della clausola rescissoria dell'accordo: se entro 3 anni i lavori di costruzione del nuovo ospedale a Padova Est non inizieranno, il progetto sfumerà e le aree torneranno di proprietà del Comune. Il progetto prevede due sedi: la vecchia sede del Giustinianeo sarà riqualificata, mentre a Padova Est si costruirà il nuovo nosocomio. Un'operazione valutabile in circa 700 milioni di euro (500 per il nuovo ospedale e 200 per il Giustinianeo), che porterà a realizzare 900 posti letto ad altissima specializzazione nel nuovo policlinico a Padova Est e altri 900, con funzioni diverse e non sovrapposte, all'attuale nosocomio.
Articolo 



A CATANZARO GARA DA 8,8 MILIONI PER RECUPERARE L’EX OSPEDALE DI CATANZARO. OFFERTE ENTRO IL 24 SETTEMBRE
L’Agenzia del Demanio ha pubblicato un bando di lavori del valore di 8,8 milioni per recuperare l'ex ospedale militare di Catanzaro. Più precisamente, per l'affidamento dei lavori di restauro e risanamento conservativo per la rifunzionalizzazione del complesso immobiliare di piazza Francesco Stocco, destinato a ospitare la nuova sede degli uffici giudiziari. L'importo delle opere è di 8.842.144 euro. Il bando prevede una durata dei lavori di non oltre 730 giorni.
Disciplinare di gara  



NOVA PONENTE, INCARICO DA 950MILA EURO PER DEMOLIRE E RICOSTRUIRE LA CASA DELLE ASSOCIAZIONI. L'AVVISO SCADE IL 19 OTTOBRE
Il Comune di Nova Ponente (Bolzano) manda in gara la progettazione, direzione lavori e coordinamento della sicurezza per gli interventi di demolizione e nuova costruzione della casa delle associazioni «Pfarrheim». Si tratta di un servizio dall’importo di 951mila euro.
La sala polifunzionale esistente sita nella casa parrocchiale di Nova Ponete, sia per le sue dimensioni e sia dal punto di vista tecnico, non corrisponde più alle attuali esigenze dei cittadini del paese; inoltre si ha la necessità di realizzare nuovi posti auto e mettere a disposizione, delle varie associazioni, nuove sale al centro del paese.
Lo studio di fattibilità contiene una proposta progettuale atta ad indentificare una nuova soluzione complessiva per la costruzione di un edificio polifunzionale con una grande sala per circa 350-400 persone, diversi locali di ritrovo per associazioni, magazzini e un garage interrato con circa 34 posti macchina. Insieme alla zona della casa parrocchiale esistente, fa parte dell'area di progetto anche l'areale della casa esistente «Pächterhaus». Il costo dei lavori ammonta a 5,2 milioni. 
Link ai documenti di gara



A SAN LAZZARO DI  SAVENA E CESENATICO CONCORSI (CON INCARICO) PER LE SCUOLE
San Lazzaro di Savena: la Centrale unica di committenza San Lazzaro Molinella ha pubblicato il bando in un unico grado per l'affidamento dei servizi di progettazione definitiva ed esecutiva del nuovo polo scolastico Area Campus Kid.
L’intervento rientra nel Piano di riqualificazione urbana che interessa l'area di proprietà comunale compresa tra via Kennedy, via Giovanni XXIII e via Woolf. La riqualificazione si attuerà mediante la creazione di un campus urbano polifunzionale, il Campus Kid (non solo scuola) che ospiterà funzioni scolastiche (ampliamento e rifunzionalizzazione delle scuole Jussi e Donini), funzioni sportive (stadio, piscina, palestre e campi da calcetto) e funzioni culturali (teatro-auditorium). Al vincitore del concorso sarà affidato l'incarico per la progettazione definitiva ed esecutiva, il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione degli stralci 1 e 2 del nuovo polo scolastico. Il valore di aggiudicazione del 1° premio e l’incarico di progettazione definitiva ed esecutiva 1° e 2° stralcio vale 507.571 euro. L’avviso scade il 19 novembre. 
Link ai documenti di gara

Cesenatico: il Comune di Cesenatico assegna la redazione del progetto di fattibilità tecnico economica e l'individuazione dei progettisti che eseguiranno tutti i gradi progettuali necessarie per la realizzazione della nuova scuola primaria per 250 alunni (due cicli completi). L'area è allo stato attuale parzialmente occupata dalla scuola elementare, che si prevede di demolire. I concorrenti pertanto dovranno considerare l'area come completamente libera. La superficie utile lorda, massima realizzabile è stabilita in 3.075,00 mq. e non potrà essere superata, a pena di esclusione dal concorso.
Per la realizzazione della nuova scuola primaria è stata prescelta la procedura aperta, in forma anonima e in due gradi con preselezione attraverso la presentazione di proposte di idee. Il concorso si concluderà con la graduatoria di merito e con l'attribuzione al primo classificato dell'importo relativo al progetto di fattibilità tecnico-economica, pari a 79.988 euro; ai progetti classificatisi dal 2° al 5° sarà riconosciuto un rimborso spese pari a 5mila euro ciascuno. L’avviso rimane aperto fino al 4 ottobre.
Link ai documenti di gara




REAL ESTATE

 


BRESSANONE SI AVVICINA AL MONTE PLOSE CON IL COLLEGAMENTO FIRMATO DAL TEAM CON VALDEMARIN
Concorso aggiudicato dopo un percorso partecipativo sul collegamento città-montagna. L’intervento costerà 25 milioni. Le stazioni, in struttura metallica, cambiano involucro a seconda dell'altitudine: vetro e scandole in legno in ambiente alpino, scandole in cemento in ambito urbano. Dal centro alla stazione il percorso è sotterraneo, per poi emergere verso la montagna.
Articolo 



PROLOGIS: NUOVO SVILUPPO BUILD-TO-SUIT A STEZZANO (BG)
Prologis Inc. ha annunciato oggi di aver siglato un accordo con un primaria società operante nel settore delle consegne espresse per la realizzazione di un edificio di Classe A “build-to-suit” per la logistica a Stezzano (BG), in posizione strategica rispetto alla Tangenziale Sud di Bergamo e l’autostrada A4 Milano-Venezia. L’immobile di 5.000 metri quadrati sarà dedicato alla gestione dei servizi su Bergamo e provincia. L’edificio caratterizzato da un elevato numero di porte di carico e scarico ospiterà un sorter per la distribuzione dei pacchi. La consegna dell’immobile, realizzato nel rispetto dei più elevati standard internazionali e con certificazione ambientale Bream Very Good, è prevista per il primo trimestre 2019.
Comunicato 



ROMA, PRESENTATO UN PIANO SBLOCCA CANTIERI DA 125 MILIONI DI EURO
“Lo sblocca cantieri che proponiamo all’Aula”, ha spiegato la Raggi, “consente investimenti importanti per Roma: più lavoro, maggiori opportunità per le aziende e soprattutto il completamento di opere ferme da anni. Passo dopo passo lavoriamo per far rinascere Roma.”
Articolo 



M7 ARCHITECTURE + DESIGN E IL PROGETTO DELLA NUOVA FUNIVIA A BOLZANO
Porta la firma di M7 Architecture + Design il progetto per il rifacimento ex novo della funivia che da Bolzano porta a San Genesio. La funivia resterà sull’attuale tracciato con un lieve spostamento della stazione a monte e la realizzazione di una stazione intermedia. Prevista la realizzazione di un infopoint, un parcheggio con 55 posti macchina, 150 posti bici. Un parcheggio è previsto anche a monte con spazi commerciali e una fermata per gli autobus, mentre a valle sarà realizzato un parcheggio e un ampio ingresso dotato di bistrò.



PISA, INVESTIMENTO DA 37 MILIONI PER AMPLIARE L’AEROPORTO GALILEI SU PROGETTO DI DAVID PERRI
Investimento da 37 milioni per potenziare le strutture dell’aeroporto di Pisa. Il progetto, firmato dall'architetto David Perri, prevede la realizzazione di una prima fase di interventi per aumentare la capacità aeroportuale del terminal fino a 6,5 milioni di passeggeri annui. Al termine di questa prima fase, la superficie totale del terminal passerà da 35.900 a 63.800 mq con incremento di gate (da 16 a 23), varchi security (da 8 a 10) e di aree commerciali (+2.300 mq).Al termine della prima fase, la superficie totale del terminal passerà da 35.900 a 63.800 mq con incremento di gate (da 16 a 23), varchi security (da 8 a 10) e di aree commerciali.
Articolo 



IL COMUNE DI ROMA CONFIDA NEL CONCORSO DI PROGETTAZIONE E NE ANNUNCIA UNO PER L’AREA DEL PIGNETO 
L’area attigua alla stazione AV di Roma Tiburtina ospiterà, con ogni probabilità, il nuovo quartier generale di Ferrovie dello Stato. Ad annunciarlo è Gianfranco Battisti, AD di FS Sistemi Urbani (FSSU), 24 ore prima del post del ministro Danilo Toninelli che ha azzerato il CdA di Ferrovie. Stop ai vertici, ma si lavora su diversi tavoli per promuovere la cura del ferro.
Articolo



MILANO, CINQUE GRANDI FIRME IN GARA PER PROGETTARE L’EDIFICIO GIOIA 20 DI COIMA SGR
Cinque grandi firme per la nuova torre Gioia 20 a Milano. La short list del concorso di progettazione privato di Coima Sgr - proprietaria dell'area localizzata tra le vie Melchiorre Gioia, Pirelli e Sassetti - è composta dagli studi Lee Polisano (Londra), Christoph Ingenhoven (Düsseldorf), Carlo Ratti (Torino), Citterio Viel Partners (Milano) e Jean-Michel Wilmotte (Parigi). La strategia prevede lo sviluppo entro il 2022 di due edifici di nuova generazione, per un investimento complessivo di oltre 270 milioni di euro. Complessivamente, includendo anche la riqualificazione dei progetti in via Bonnet (ex sede Unilever) e di via Melchiorre Gioia 22 (ex sede Inps), Coima ha avviato nuovi progetti di rigenerazione urbana nel quartiere Porta Nuova per oltre 700 milioni. L’edificio in gara con il concorso non dovrebbe superare i 120 metri.
Articolo 



TORINO, ANDRÀ ALL’ASTA L’EX STABILIMENTO SUPERGA

L’ex stabilimento Superga in via Verolengo a Torino sarà oggetto di un bando di dismissione del Comune e verrà messo in vendita ai primi di settembre. La base d’asta dovrebbe essere di 1,31 milioni di euro. “L’idea - ha spiegato il vicesindaco Guido Montanari - è di riqualificarla grazie all’intervento di soggetti privati. Quale destinazione? Quell’area si presta molto bene per farci sorgere degli uffici, ma sarebbe perfetta anche per una residenza protetta per anziani”. 



VITALI NELLA RIQUALIFICAZIONE DELL'AREA PORTA SUD DI BERGAMO 

Il Gruppo Vitali, attivo nel settore delle infrastrutture e dello sviluppo immobiliare, rende nota l’aggiudicazione della gara per la progettazione dell’intervento di riqualificazione urbana dell’area Porta Sud di Bergamo. I 250.000 metri quadri dell’ex scalo ferroviario sono oggetto di un protocollo siglato congiuntamente da Sistemi Urbani, società del gruppo Ferrovie delle Stato, RFI e Comune di Bergamo. Obiettivo dell’intervento sarà quello di ridisegnare l’area che, con apporti di privati, potrà raggiungere complessivamente 450.000 metri quadri creando infrastrutture che migliorino i collegamenti urbani e standard urbanistici e architettonici tipici della progettazione contemporanea secondo i principi delle smart cities.
Comunicato 



ARESE, RIQUALIFICAZIONE EX ALFA ROMEO: L' ITER PROSEGUIRÀ
Confermata la disponibilità a proseguire l’iter di approvazione dell’atto integrativo all’accordo di programma per la riperimetrazione, riqualificazione e reindustrializzazione dell’area ex Fiat - Alfa Romeo di Arese (Milano). La decisione è stata presa in sede di collegio di vigilanza dell’accordo a Palazzo Pirelli. L’atto prevede nuove strutture a completamento, come la realizzazione di opere con finalità pubbliche: un impianto sportivo, strutture per la ricerca, per la cura della persona e per l’intrattenimento, oltre che a funzioni commerciali, ricettive e produttive.



MIND: A SETTEMBRE IL BANDO PER IL CAMPUS DELLA STATALE ALL’EX AREA EXPO
Il nuovo campus della Statale all’interno di Mind, l’ex area Expo, si sta delineando sempre di più. Dopo che lo scorso marzo l’Università aveva confermato il trasferimento delle facoltà scientifiche a Rho, la questione che si era posta era come garantirsi i fondi necessari per fare il passaggio, se con bando tradizionale o con il partenariato pubblico-privato. La scelta è poi ricaduta su quest’ultima soluzione e il CdA dell’ateneo ha dato l’ok alla proposta di PPP avanzata da LendLease. Il prossimo passo è la predisposizione del bando di gara, che dovrebbe essere fatto a settembre. La proposta della società australiana prevede una concessione per la realizzazione e gestione dei servizi del campus per i prossimi 30 anni e il cofinanziamento della costruzione dell’opera. Il costo complessivo del progetto è stimato a 335 milioni di euro. 



MILANO, HINES TRASFORMA L’EX CONSORZIO AGRARIO IN RESIDENZE PER STUDENTI
Il colosso USA sta acquistando da Prelios l’edificio al numero civico 37 di via Ripamonti e con 75 milioni di euro di investimento, tra i 25 milioni dell’acquisto e i 50 della riqualificazione, progetta un campus di 20mila mq con 700 posti letto situato a dieci minuti di distanza a piedi dall’Università Bocconi di Milano. I lavori inizieranno entro fine anno per terminare nel 2021.
Comunicato



DEMANIO: L’EX CARCERE DI SASSARI DIVENTA UN POLO GIUDIZIARIO
E’ stato firmato a Sassari l’accordo di programma tra Agenzia del Demanio, Comune, Regione Sardegna, Ministero dei beni e delle attività culturali (Mibac) e Ministero della Giustizia sull’ex Carcere di San Sebastiano, edificio storico di Sassari, che diventerà un federal building: un unico complesso amministrativo che raggruppa gli uffici giudiziari della città. La firma dà il via effettivo al percorso di riqualificazione dell’immobile non più utilizzato, dal 2013, nella propria funzione originaria di struttura penitenziaria.
L’operazione prevede di concentrare all’interno di questo immobile, di 18 mila metri quadrati, le sedi locali degli uffici giudiziari, la direzione regionale dell’Agenzia del Demanio e un museo della memoria carceraria realizzando un importante risparmio di spesa pubblica pari a circa un milione di euro annui. Previsto un investimento iniziale sostenuto dall’Agenzia del Demanio di oltre 13 milioni di euro a cui si aggiunge un finanziamento di 700 mila euro del Comune di Sassari per la parte museale.
L’Agenzia prevede per il completamento dell’operazione di riqualificazione urbana un investimento totale di  22 milioni di euro con l’obiettivo di gestire al meglio gli spazi utilizzati dalle PA, offrire un servizio più efficiente ai cittadini e rivitalizzare il territorio con nuove attività capaci di innescare crescita economica e sociale



IL CASINÒ DI CAMPIONE D’ITALIA DIVENTA UNA CLINICA
Il Casinò di Campione d’Italia, appena fallito, potrebbe ben presto cambiare volto e trasformarsi in una clinica di alta specializzazione, appartamenti medicalizzati e residenziali per la terza e quarta età e un museo d’arte internazionale. A darne notizia è il quotidiano “Ticino on line“, secondo cui un gruppo di imprese svizzere sarebbe pronto ad investire sull’ex Casinò 100 milioni di franchi. A guidare la cordata di investitori sarebbe Artisa Group Ag, gruppo che controlla ben tredici società. La società immobiliare sembra una realtà solida, capace dunque di rispondere positivamente ai problemi occupazionali per i quasi 500 dipendenti della casa da gioco fallita. Artisa negli ultimi 4 anni è infatti cresciuta molto, dà lavoro a 45 persone e ha un portafoglio immobiliare il cui valore è passato dai 17 milioni di franchi svizzeri del 2013 ai 560 milioni del 2018.



PROGETTO CMR PER IL NUOVO STADIO DEL CAGLIARI CALCIO
Il Cagliari Calcio ha scelto di affidare alla società Sportium, pool di professionisti formato da Progetto CMR, iDeas, B&L Real Estate e Manica Architecture, l’incarico per la modifica del progetto preliminare del nuovo stadio, per portare la capienza complessiva a 25.200 spettatori. La revisione includerà inoltre la possibilità di estendere a 30.000 il numero di posti disponibili qualora l’Italia dovesse ospitare gli Europei del 2028 e Cagliari fosse designata tra le sedi. Il concept per il nuovo stadio del Cagliari, a firma dell’arch. Massimo Roj di Progetto CMR e presentato da Sportium a fine febbraio, si era aggiudicato il maggior numero di preferenze sia da parte della comunità cagliaritana che dalla società sportiva.
Comunicato



PIAZZA VERDE DI 10MILA METRI QUADRI E DUE NUOVI EDIFICI: COME SARÀ LA NUOVA BOVISA
Un'ampia piazza di oltre 10 mila metri quadri e due nuove costruzioni speculari ai suoi lati. Questi gli elementi principali del progetto che mira a rigenerare la zona Bovisa intervenendo nell'ex area industriale della CT Ceretti Tanfani. Una convenzione con Albatross srl prevede la realizzazione di residenze - anche libere e di edilizia sociale - e di alcuni negozi.  Per quel che concerne i due edifici previsti dal progetto, entrambi di quattro piani, il primo ospiterà 74 alloggi di edilizia convenzionata agevolata, due unità commerciali di vicinato al piano terra e 94 posti auto ai piani seminterrato e primo interrato; mentre il secondo avrà il piano terra dedicato interamente a unità commerciali di vicinato, con l'uso comune di una corte interna, i piani superiori destinati a 99 alloggi dotati di un ballatoio in comune e i livelli interrati utilizzati come parcheggi.
Articolo




MERCATI ESTERI


ARGENTINA: IDEA DI UN NUOVO STADIO PER IL RIVER PLATE

La rivoluzione degli stadi si prepara a colpire anche il Sud America, con lo stadio Monumental di Buenos Aires che potrebbe chiudere le sue porte a fronte di una struttura più moderna e in linea con gli standard internazionali. Infatti, lo stadio Antonio Vespucio Liberti, costruito nel 1935, risulta secondo la FIFA non idoneo alle competizioni internazionali a causa delle sue numerose lacune. Assenza di copertura delle tribune da oltre 61.000 spettatori, mancanza di maxi-schermi, sala stampa e parcheggi obsoleti, sono solo alcune delle problematiche che riguardano la casa del River Plate, che a fronte di queste spese sta valutando l’ipotesi di un nuovo impianto, pronto a mandare in pensione quello che nel 1978 ha visto il primo trionfo mondiale della Nazionale Argentina.



LIDL ENTRA NEL SETTORE EDILIZIO 
Lidl si prepara ad entrare in nuovo ambito. Infatti, dopo la GDO e i viaggi organizzati, il discount tedesco ha manifestato l’intenzione di entrare anche nel settore edilizio già dal prossimo anno. Il primo intervento sarà la costruzione di una scuola elementare a Richmond, nel Regno Unito. La struttura, che sarà denominata “Deer Park”, si svilupperà su due piani, di cui un punto vendita al primo, con cortile e campi sportivi sul perimetro esterno. Una strategia volta a creare nuovi punti vendita in linea con lo sviluppo della comunità ospitante. Alberghi, uffici e anche residenziale, con canoni calmierati, soprattutto nei confronti dei clienti Lidl, la cui iniziativa ricalca quella della britannica Tesco e sarà probabilmente seguita da Aldi, Penny Market e Eurospin.



BUENOS AIRES: ANCHE LO STADIO DEL BOCA PRONTO A RIFARSI IL LOOK
Dopo i cugini del River Plate anche il Boca Junior sta riflettendo sulla possibilità di avere un nuovo stadio dove giocare le proprie gare casalinghe. Ma, se per la squadra biancorossa di Buenos Aires l’idea è quella di un nuovo impianto, per quella gialloblu l’idea è quella di ammodernare lo storico impianto de "La Bombonera". Il presidente Angelici, come raccontato ad un giornale argentino, ha ingaggiato per lo sviluppo del progetto l'architetto sloveno Tomaz Carmernik e l'ingegnere Carlos Vallet. L’idea rivoluzionaria è quella di abbattere la tribuna verticale, dove sorgono i palchi, per chiudere il cerchio dello stadio Alberto José Armando. Un progetto da 50 milioni di dollari che porterà la capienza da 49.000 a a 80.000 spettatori. 



BULGARIA, CLAUDIO NARDI ARCHITECTS VINCE IL CONCORSO PER IL NUOVO CENTRO DELLA CITTÀ DI VELIKO TARNOVO
Claudio Nardi Architects ha vinto il concorso di progettazione indetto dalla città bulgara di Veliko Tarnovo e mirato alla realizzazione del masterplan per il nuovo centro della città e di un centro espositivo nell'area della vecchia scuola militare, da anni in stato di abbandono (costo stimato intorno ai 3 milioni e 700 mila euro). Oltre a 25 mila euro (ammontare del primo premio), lo studio con base a Firenze e a Cracovia - che si è conteso la vittoria con un altro studio italiano (Diego Terna) e uno bulgaro (Stephen George International), rispettivamente arrivati al secondo e terzo posto - si è aggiudicato l'incarico per la progettazione definitiva e per quella esecutiva del centro espositivo di 4 mila e 600 metri quadrati. Nel frattempo l'amministrazione sta avviando la richiesta di fondi europei. La nuova area, che comprenderà edifici a destinazione residenziale, commerciale, ricettiva, direzionale, culturale e sportiva, punta su forme articolate dei volumi, grandi vuoti, logge, terrazzamenti, tetti verdi, ponti e collegamenti in quota, materiali naturali contemporanei ma derivati dalla tradizione. La maggior parte della viabilità carrabile e i parcheggi saranno situati nel livello seminterrato. Pedoni e bici saranno padroni dello spazio urbano. Sette edifici in particolare saranno più alti degli altri (fino a 13 piani) e costituiranno, nel loro insieme, il nuovo landmark dell'area.
Articolo

 

Prodotti e Soluzioni