Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia

LEGGE DI BILANCIO 2018 LE AGEVOLAZIONI PER IL TERRITORIO, LA CASA E LE IMPRESE

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale numero 302 del 29 dicembre 2017, la Manovra 2018 prevede una serie di novità per i bonus sulla casa, stanzia nuove risorse per la messa in sicurezza del territorio, l'edilizia scolastica, le infrastrutture, gli impianti sportivi e le energie rinnovabili e introduce nuovi finanziamenti destinati alle piccole e medie imprese.

Per la casa: prorogata la detrazione per le ristrutturazioni e il bonus per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici, che restano al 50 per cento per tutto il 2018. Prorogato per il 2018 anche il bonus del 65 per cento per l'efficientamento energetico delle singole unità immobiliari. Confermata la scadenza al 2021 per il maxi-incentivo del 70 e 75 per cento per la riqualificazione di parti comuni degli edifici condominiali. Anche il sismabonus resta confermato fino al 2021 nella misura del 50 per cento, con la possibilità di far salire la detrazione al 70 o all'80 per cento (75 o 85 per cento nel caso di condomìni) in base al miglioramento conseguito in seguito ai lavori. Nascono un bonus per il verde, balconi e pertinenze di abitazioni e una maxi-detrazione per i condomini che mettono in atto, contemporaneamente, interventi di riqualificazione energetica e di messa in sicurezza sismica.

Per professionisti e imprese: incrementati i finanziamenti agevolati concessi alle piccole e medie imprese per l’acquisto di macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché per gli investimenti in hardware, in software ed in tecnologie digitali. Analogalmente, le imprese che formano i propri dipendenti in tecnologie “Industria 4.0” (analisi dei dati, cyber security, sistemi di visualizzazione e realtà aumentata, robotica avanzata e collaborativa, interfaccia uomo macchina, manifattura additiva, internet delle cose ecc) potranno usufruire di un credito di imposta del 40%, sul costo del lavoro per le ore impegnate dal personale nei corsi. Infine, passerà dal 150% al 180% il superammortamento riconosciuto a professionisti e imprese per investimenti in beni materiali strumentali nuovi, esclusi i veicoli e gli altri mezzi di trasporto, effettuati dal 1º gennaio 2018 al 31 dicembre 2018, ovvero entro il 30 giugno 2019, a condizione che entro la data del 31 dicembre 2018 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione. La stessa maggiorazione sarà applicata anche ai beni immateriali strumentali.

Per il territorio: viene incrementato il Fondo Investimenti da 46 miliardi di euro istituito nel 2017 per una serie di interventi aggiuntivi, dalle infrastrutture alla prevenzione antisismica, fino al 2033. Le nuove risorse continueranno a finanziare interventi in trasporti e viabilità, mobilità sostenibile e sicurezza stradale, infrastrutture, difesa del suolo, dissesto idrogeologico, risanamento ambientale e bonifiche. È istituito un Fondo da 390 milioni di euro per la progettazione della messa in sicurezza degli edifici pubblici. Agli enti locali saranno assegnati spazi finanziari per nuovi investimenti destinati a interventi di edilizia scolastica, all’impiantistica sportiva, alla messa in sicurezza del territorio a seguito di eccezionali eventi meteorologici e alla realizzazione di impianti per la produzione di energia da rinnovabili.

Prodotti e Soluzioni