Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia

Ponte di scavalcamento autostrada A1 e TAV - Descrizione dell'opera

La posizione del ponte centrale è stata scelta in base all’andamento dell’Autostrada A1 e della linea Alta Velocità ferroviaria, allineandolo all’asse dei due tracciati a livello sia planimetrico sia altimetrico. Questa peculiarità lo pone non solo come elemento di riferimento per lo svincolo autostradale e per la stazione ferroviaria AV, ma anche come elemento identificativo della città di Reggio Emilia dalla scala regionale a quella internazionale.
 
Pianta
Pianta del ponte: vista superiore

Prospetto longi
Prospetto longitudinale nord-ovest

Lo schema strutturale è ad arco a via inferiore (a spinta eliminata) interamente in acciaio. La luce di campata è di 221 m, mentre l’altezza dell’arco sul piano viario è di 46 m. Il pilone ad arco, posto in posizione baricentrica rispetto all’asse stradale, possiede una sezione trasversale a forma ottagonale, variabile lungo l’asse longitudinale sia in larghezza (2,2 – 5,2 m circa) sia in altezza (1,5 – 4 m circa), realizzata tramite lamiere saldate che vanno a formare due profili aperti a “C” contrapposti, collegati tramite piatti e irrigiditi da elementi diagonali a sezione tubolare anch’essi saldati alle lamiere.
 
Sezione trasversale
Sezione trasversale tipo del pilone ad arco

Ponte A1
Vista assonometrica di un settore del pilone ad arco

Sezione lungitudinale
Sessione longitudinale dell'arco

Sezione trasversale
Vista della sezione trasversale dell'arco

Dal pilone partono 58 coppie di stralli tipo Freyssinet 7HD15 φ90 posti ad un interasse di 4 m, in corrispondenza dei quali la sezione viene rinforzata de diaframmi rigidi trasversali.
Cavi
 
I cavi terminano direttamente in corrispondenza dell’intradosso superiore del cassone centrale.

La sezione trasversale del ponte misura 25,6 m costanti per tutta la campata ed è formata da due carreggiate separate di 3 m tipiche delle strade extraurbane, ciascuna costituita da:
- 2 corsie da 3,5 m di larghezza
- 1 banchina da 1,75 m
- 1 percorso ciclopedonale da 2 m di larghezza, aggiunta in fase progettuale esecutiva a richiesta del Comune di Reggio Emilia.

L’impalcato è di tipo a cassone chiuso formato da lamiere interamente saldate e rinforzate da mezze travi IPE 330. Le corsie stradali sono sorrette da costoloni a sbalzo di lunghezza di circa 8,5 m posti ad interasse 3,5 m e sorretti a loro volta dal cassone centrale.
 
Costoni a sbalzo
Vista dei costoloni a sbalzo

Da evidenziare inoltre la possibilità di accedere all’interno del cassone centrale a sezione chiusa per favorire gli interventi di manutenzione ed ispezione soprattutto delle saldature interne e dell’ancoraggio degli stralli.
Sezione trasversale
Sezione trasversale tipo dell'impalcato

Ancoraggi
Dettaglio sezione del cassone centrale e dell'ancoraggio dei cavi

L’intera sovrastruttura trasmette i carichi tramite il cassone centrale a due coppie di appoggi posti in corrispondenza delle spalle, le quali appoggiano a loro volta su palificate. 

Contenuti a cura di Fondazione Promozione Acciaio. Riproduzione riservata.

 

Prodotti e Soluzioni