Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia

Infrastrutture in acciaio

Questa sezione è dedicata alle infrastrutture con particolare attenzione alle opere viarie in acciaio.

 

PERCHÉ INFRASTRUTTURE IN ACCIAIO


La scelta del materiale da costruzione è fondamentale già nelle prime fasi di pianificazione di un’opera, nelle quali devono essere presi in considerazione molteplici aspetti: economici, estetici, ambientali.

L’acciaio, in un contesto tecnologico in continuo progresso, rappresenta solitamente la migliore soluzione costruttiva per la realizzazione delle infrastrutture, poiché possiede le caratteristiche più adatte a soddisfare le esigenze per questo tipo di opere.

 

RESISTENZA E LEGGEREZZA


Grazie alle caratteristiche meccaniche di cui gode, l’acciaio consente la realizzazione di strutture leggere ma allo stesso tempo dotate di elevata resistenza e rigidezza. Un’attenta progettazione permette di ridurre non solo le azioni statiche derivanti dal peso proprio della struttura ma anche quelle dinamiche grazie alla moderata entità delle masse sismiche. Questi accorgimenti generano un netto risparmio, in confronto con gli altri materiali da costruzione, anche sul consumo dei materiali e sulle spese per la realizzazione delle strutture di fondazione e per lo sbancamento. L’acciaio domina indiscutibilmente il panorama delle infrastrutture che coprono le grandi luci.
 
Golden Gate Bridge
Golden Gate Bridge (1933-1937 - San Francisco, USA, luce totale: 2.737 m, campata max: 1.282 m)
 

ESTETICA


Il ponte può essere considerata la tipologia di opera in cui forma e struttura tendono a coincidere: per questo motivo risulta molto importante l’aspetto esteriore di un’infrastruttura. Durante la fase di progettazione è fondamentale considerare in quale contesto ambientale debba essere inserita l’opera, valutando attentamente l’impatto visivo. Le infrastrutture in acciaio sono particolarmente indicate anche per quegli interventi che devono essere effettuati in delicati contesti di tipo storico-culturale-ambientale. La snellezza delle opere in acciaio consente la migliore integrazione sia per gli interventi a basso impatto ambientale nei contesti naturalistici, sia per gli interventi “minimali” in quelli storici.
 
Alamillo Bridge
Alamillo Bridge (1992 - Siviglia, Spagna, campata max: 200 m)
 

SEMPLICITÀ E VELOCITà COSTRUTTIVA


Un grande vantaggio delle strutture in acciaio è la prefabbricazione in officina degli elementi, che consente di ridurre il numero delle attività in cantiere e di conseguenza anche l’occupazione di suolo. Le operazioni previste in opera, infatti, sono spesso limitate al solo assemblaggio dei componenti strutturali, il tutto a vantaggio di una maggiore velocità costruttiva. La costruzione off site è fondamentale nell’ambito delle infrastrutture, poiché permette una notevole riduzione dei tempi di cantierizzazione delle opere, consentendo pertanto di evitare interruzioni della viabilità protratte nel tempo, soprattutto per le principali vie di comunicazione, a favore dunque di una riduzione dei costi di realizzazione. La lavorazione in officina degli elementi consente di affidarsi a maestranze specializzate per la posa, garantendo un miglior controllo delle attività svolte all’interno del cantiere, rendendolo più sicuro.
 
Saldatura elementi in officina courtesy of
Preassemblaggio in officina di componenti strutturali mediante saldatura: queste lavorazioni consentono maggiore velocità di posa in cantiere e riducono drasticamente le non conformita costruttive

Viadotto Canicattì
Viadotto Serra-Cazzola, fase di varo (2009-2013 – Castrofilippo-Canicattì AG, luce tot: 980 m, campata max: 120 m)
 

QUALITÀ E DURABILITÀ


L’acciaio di carpenteria è sinonimo di qualità grazie alla tracciabilità e al controllo dei prodotti dalla produzione in acciaieria, attraverso le eventuali lavorazioni nei centri di servizio, fino alla posa in opera secondo le norme vigenti attraverso, ad esempio, la marcatura CE. Per i prodotti di carpenteria metallica la qualità è intesa soprattutto come garanzia di prestazioni nel tempo e dunque di durabilità, tema di grandissima importanza nell’ambito delle infrastrutture perché legato ai costi di mantenimento. Grazie all’efficacia di alcuni trattamenti effettuati sui prodotti di carpenteria (ad esempio la zincatura e/o la verniciatura) o l’uso di particolari acciai (ad esempio gli acciai autopatinabili tipo CORTEN o gli acciai inossidabili), è possibile proteggere il materiale dall’azione degli agenti atmosferici, rimandando e riducendo conseguentemente gli interventi di manutenzione delle infrastrutture in acciaio in maniera consistente durante la vita utile. Questo dato è fondamentale perché comporta vantaggi economici evidenti, poiché vengono abbattuti i costi di gestione delle opere, a garanzia di un investimento che dura nel tempo.
 
Ponte San Michele All'Adige - CMM Rizzi
Ponte ciclopedonale San Michele all’Adige zincato e verniciato (2010 – San Michele all’Adige TN, campata max: 107 m)

San Diego Harbour Bridge
Harbor Drive Bridge in acciaio inossidabile duplex (2011 – San Diego, USA, campata max: 108 m)

Pont Trencat
Ristrutturazione del Pont Trencat sul fiume Tordera in acciaio autopatinabile tipo “CORTEN” (2004 – St. M. de Palautodera, Spagna)

 

SOSTENIBILITÀ


L’acciaio è il materiale più riciclato al mondo: 14 tonnellate al secondo. Al termine della vita utile di un’opera, l’acciaio dismesso può essere riciclato al 99% senza perdere alcuna proprietà meccanica. Questa caratteristica lo rende una vera e propria “risorsa permanente”, essenziale in una visione economica ti tipo circolare. La completa riciclabilità e la durabilità dell’acciaio permettono pertanto un minor consumo delle materie prime e di conseguenza uno sviluppo e una gestione economica delle infrastrutture più sostenibile in confronto a opere realizzate con altri materiali da costruzione.
 
Ponte sul fiume Po SS9
Ponte sul fiume Po – S.S.9, ricostruito riciclando tutto l’acciaio del ponte preesistente e certificato a livello internazionale come prodotto ambientale (2009-2010 – Lodi/Piacenza, luce totale: 814 m, campata max: 76 m)

 

Contenuti a cura di Fondazione Promozione Acciaio. Riproduzione riservata.

 

Prodotti e Soluzioni