Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia

PREZZI DELL’ACCIAIO: QUARTO TRIMESTRE 2016 DI CORSA. PARTE IN CRESCITA ANCHE IL 2017

DISEGNI E CANTIERE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

contributo a cura di Siderweb.com 


Controcorrente. Le quotazioni dei prodotti siderurgici per il settore delle costruzioni, nell’ultima parte dell’anno scorso, sono andate controcorrente. Mentre tradizionalmente si registra una riduzione dei prezzi dell’acciaio in autunno-inverno, nell’anno appena trascorso hanno recuperato il terreno perso tra la seconda metà della primavera e l’estate. Il trend, peraltro, è continuato anche nella prima metà di gennaio 2017.
 

Prodotti Piani


Prezzi così alti non si vedevano da più di 4 anni. Nel settore dei prodotti piani utilizzati per le costruzioni (lamiere nere, lamiere zincate e tubi saldati) si segnala nella seconda parte del 2016 e nei primi mesi del 2017 un aumento notevole delle quotazioni, che hanno superato i livelli visti nel 2013 (il massimo registrato nella tabella sottostante). I prezzi indice dei tre prodotti presi in esame (base 16 gennaio 2013=100), ovvero lamiere nere, lamiere zincate e tubi saldati, sono saliti rispettivamente a 105,8, 114,3 e 114,6, con un incremento percentuale del 72,8%, del 75,3% e del 49,6% rispetto al livello di inizio 2016. I livelli raggiunti nei giorni conclusivi del quinto mese dell’anno sono stati i più alti degli ultimi 50 mesi per tutti i prodotti considerati, con un rincaro rispetto al picco di gennaio 2013 del 5,8% per le lamiere nere e del 14,3% per le lamiere zincate, mentre i tubi mostrano un incremento del 9,5% rispetto al prezzo massimo registrato, nel settembre 2013.
 
Prezzi prodotti piani Gennaio 2017 - siderweb.com

 

PRODOTTI LUNGHI


In recupero, ma con meno abbrivio rispetto ai piani. Questa la situazione dei prodotti lunghi per le costruzioni. Come si può vedere dall’immagine sottostante, anche i prodotti da forno elettrico hanno mostrato trend ascendente, ma meno violento rispetto a quello dei “cugini” piani. Inoltre, in estate ed autunno i prezzi sono scesi nettamente, mentre i piani sono rimasti più stabili.
Entrando maggiormente nel dettaglio, si nota che travi e laminati mercantili hanno avuto un’evoluzione pressoché identica: dalla punta del 18 maggio scorso (prezzo indice per i laminati 94,8, per le travi 98,7) è iniziata una discesa che ha portato le quotazioni attorno a quota 80 (80,4 per le travi ad ottobre, 79,1 per i laminati), per poi riprendere a partire da novembre, fino a giungere a “quota 90” a gennaio (89,7 per le travi, 90,5 per i laminati). Le quotazioni rimangono quindi ancora al di sotto del livello di gennaio 2013 e, per i laminati, dal picco di settembre 2013.
La notizia positiva per i produttori da forno elettrico è che il prezzo dei prodotti finiti in acciaio ha recuperato terreno rispetto a quello delle materie prime: come si nota sia il lamierino sia il proler viaggiano su livelli inferiori a quelli dei finiti, quindi nel corso degli ultimi mesi dovrebbe essersi verificato un recupero della marginalità da parte delle acciaierie.

 
Prezzo prodotti Lunghi Gennaio 2017 - siderweb.com


Disclaimer

Avvertenza: i prezzi analizzati per travi e laminati si riferiscono alle quotazioni base + extra dimensionali effettuate dai produttori ai distributori di acciaio/centri servizio. Per le lamiere, invece, ci si riferisce ai prezzi base partenza. A questi prezzi vanno sommati degli extra a seconda di altre condizioni di vendita (come la qualità dell’acciaio impiegato, il trasporto o le certificazioni). Le percentuali di variazione esposte in precedenza, quindi, sono da ritenersi come indicative e non rappresentanti al 100% dell’intera oscillazione delle quotazioni, in quanto per la composizione del prezzo finito entrano in gioco degli extracosti che non sono considerati in questa analisi.

Prodotti e Soluzioni