Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia
CREDITS
COMMITTENTE: Heritage Malta
PROGETTO: EMDP Architects
IMPRESA: J. Micallef Builders
COSTRUTTORE METALLICO: Officine Bertazzon spa
FOTOGRAFIE: Officine Bertazzon spa

Terme Romane e Catacombe di Ta Bistra

DISEGNI E CANTIERE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
FOTO
 
 
 
 
 
 
 
L’area archeologica di Ta’ Bistra, oggetto del progetto di valorizzazione delle catacombe paleocristiane rinvenute recentemente all’interno del sito e risalenti al IV secolo d.C. sorge al centro dell’isola di Malta. Conclusosi a giugno 2016, l’intervento ha visto la realizzazione di una copertura degli antichi siti di sepoltura che funge sia da protezione dell’area sia da percorso di visita. Le catacombe hanno una planimetria irregolare e il progetto ha assecondato l’andamento in pianta suddividendo l’area in due macro settori, denominati “chiocciola” e “walkway­­”. La chiocciola, così battezzata per la particolarità della forma, è un corpo disposto su due livelli: per garantire le adeguate luci tra gli appoggi la copertura è stata realizzata con strutture portanti in acciaio.
Nello specifico sono state impiegate travi curvate disposte a raggiera, ancorate a terra mediante tirafondi inclinati ed unite in sommità da un anello centrale, formato da piatti saldati in acciaio. Le travi in acciaio sono in profili HEB 400, di lunghezza e curvatura differenti, con un’orditura secondaria in profili cavi circolari zincati di diametro e spessore variabili. Il pacchetto di copertura è completato da tavolati in abete e da lamiera aggraffata in alluminio con interposto isolante tra le due superfici. Dal livello del suolo si accede all’interno della chiocciola attraverso un soppalco sostenuto da portali in HEB 280 incernierate a pendini verticali direttamente collegati alle travi principali. Una scala elicoidale permette l’accesso al piano inferiore, il cui solaio in c.a. è sorretto da colonne in travi in acciaio HEB 280 con altezza variabile, che assecondano l’andamento irregolare del piano di appoggio sottostante, costituito dalla pietra rinvenuta durante la scoperta delle catacombe. La complessa geometria del corpo principale ha richiesto un attento studio in fase costruttiva che ha dovuto tener conto anche della notevole lunghezza (fino a 18 metri) delle travi principali: ciascun pezzo, formato dalle travi HEB 400 ricurve e dagli arcarecci tubolari, è stato prefabbricato in officina in Italia e trasportato in loco, dove il cantiere si è limitato al montaggio dei singoli tronconi mediante unioni bullonate, formando la struttura tridimensionale della chiocciola.
In acciaio anche la walkway, che prosegue il percorso di visita in un volume monopiano e dall’andamento geometrico lineare. La copertura del corpo rettangolare è realizzata in pannelli sandwich curvi in acciaio, sorretti da telai in colonne IPE 180 connesse tra loro mediante travi calandrate; gli arcarecci sono costituiti da profili con sezione ad omega. Tutte le strutture a vista in acciaio, sia della chiocciola che della walkway, sono state dipinte di bianco riprendendo i colori delle murature, in contrasto cromatico con il grigio delle lamiere e dei pannelli del tetto. Nel complesso il nuovo percorso di visita delle catacombe è stato realizzato con circa 60 tonnellate di acciaio, materiale in grado di coniugare l’antico con la funzionalità del moderno a totale garanzia di una rapida costruzione, grazie anche al know-how tecnico “Made in Italy”.

Lorenzo Fioroni

Prodotti e Soluzioni