Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia

Prezzi dell’acciaio: ruggito di lunghi e piani tra marzo e maggio

contributo a cura di Siderweb.com 


La primavera risveglia i prezzi dell’acciaio per le costruzioni. Tra marzo e maggio, infatti, le quotazioni dei prodotti siderurgici impiegati nell’edilizia rilevate sul mercato nazionale da Siderweb hanno fatto registrare un vero e proprio boom, tornando su livelli che non si vedevano da mesi. L’incremento, a differenza di quanto visto nelle settimane precedenti, è avvenuto sia per i lunghi sia per i piani, seppur con entità diverse.

 

Prodotti Piani


Il caro materie prime, la riduzione dell’offerta cinese (almeno nei primi tre mesi dell’anno) ed un lieve risveglio della domanda continuano a gettare benzina sul fuoco degli aumenti delle quotazioni dei prodotti piani in Italia. Dal metà marzo ad inizio maggio i prezzi delle lamiere nere sono saliti da un valore indice di 64,1 (base 16 gennaio 2013=100) a 82,5, con un incremento percentuale del 28,7%, quelli delle lamiere zincate da 70,5 a 89,3 (+26,7%) e quelli dei tubi saldati da 71,3 a 83,6 (+17,3%). Da inizio 2016, in termini monetari, i prezzi delle lamiere nere sono saliti di 110 euro la tonnellata, mentre quelli delle lamiere zincate di 105 euro la tonnellata. Per trovare un livello dei prezzi analogo è necessario fare un balzo indietro nel tempo di 18 mesi per le lamiere nere (sino a novembre 2014), di 19 mesi per le lamiere zincate (ottobre 2014) e di 8 mesi per i tubi saldati (settembre 2015).
 
Prezzi prodotti piani Maggio 2016 - siderweb.com

 

PRODOTTI LUNGHI


Dopo una generale riduzione delle quotazioni dei prodotti lunghi nel corso del 2015 e dopo un inizio 2016 contraddistinto da un ulteriore calo (-5,5% da gennaio a marzo per i laminati e -4,7% per le travi), a primavera i prezzi hanno invertito la rotta. E lo hanno fatto in modo deciso, trascinati dal rottame che invece aveva già iniziato il recupero tra la seconda metà di febbraio ed inizio marzo e che non ha ancora interrotto la sua ascesa.
Entrando maggiormente nel dettaglio, le due categorie di rottame qui analizzate, ovvero proler e lamierino, si sono rincarate notevolmente negli ultimi due mesi, con il primo che è salito da un valore dell’indice di 53,8 a 73,8 (+37,2%) ed il secondo da 54,7 a 71,9 (+31,4%). Questi incrementi hanno portato ad una ripresa anche dei prodotti finiti: i laminati sono aumentati sino a 91,0 (+11,7%) e le travi sino a 86,9 (+13,4%). Per trovare livelli simili per travi e laminati bisogna tornare a settembre 2015.
 
Prezzo prodotti Lunghi Maggio 2015 - siderweb.com

Disclaimer
Avvertenza: i prezzi analizzati per travi e laminati si riferiscono alle quotazioni base + extra dimensionali effettuate dai produttori ai distributori di acciaio/centri servizio. Per le lamiere, invece, ci si riferisce ai prezzi base partenza. A questi prezzi vanno sommati degli extra a seconda di altre condizioni di vendita (come la qualità dell’acciaio impiegato, il trasporto o le certificazioni). Le percentuali di variazione esposte in precedenza, quindi, sono da ritenersi come indicative e non rappresentanti al 100% dell’intera oscillazione delle quotazioni, in quanto per la composizione del prezzo finito entrano in gioco degli extracosti che non sono considerati in questa analisi.

Prodotti e Soluzioni