Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia

Cascina Triulza

  • UNICO COMPLESSO PREESISTENTE NEL SITO DI EXPO, RESTAURATO ED ADEGUATO SISMICAMENTE CON L'ACCIAIO
  • CERTIFICAZIONE LEED PLATINUM
  • AMPIO RICORSO ALL'ACCIAIO UTILIZZO DI PROFILI HE, IPE, UPN, T E LAMIERE GRECATE PER I SOLAI
Nella Cascina Triulza, unico complesso preesistente nel sito di EXPO e comprendente tre fabbricati denominati “Residenze”, “Granaio” e “Stalla”, si è proceduto alla rivalorizzazione e conservazione dell’identità storico-architettonica delle cascine lombarde, mediante la realizzazione di nuove strutture portanti totalmente autonome con restauro / manutenzione delle parti esistenti, dove la muratura perimetrale diviene un guscio che mantiene la memoria storica degli edifici originali. Il corpo di fabbrica denominato “Le Residenze” si configura come un aggregato di edifici adiacenti con un impianto planimetrico ad “L”, idealmente diviso in due blocchi, denominati A e B. Il progetto di ristrutturazione e adeguamento sismico del complesso ha previsto, per la porzione Blocco A, la demolizione delle parti interne e la creazione di un nuovo sistema resistente formato da telai monopiano in acciaio, disposti in serie lungo lo sviluppo longitudinale dell’edificio, e di setti in c.a. dei corpi ascensore/ scala. Lo scheletro in acciaio, costituito da profilati metallici HE per i telai, UPN per i controventi e lamiera grecata per i solai, è considerato come struttura a se stante grazie alla presenza di giunti sismici, creati sia tra le strutture stesse sia tra i telai in acciaio e il paramento murario perimetrale. Il Fabbricato “Granaio” è costituito dall’ Auditorium e dal Ristorante. Il primo, di nuova realizzazione, presenta un piano interrato, al di sopra del quale si elevano una struttura e un porticato in acciaio. L’ossatura metallica è costituita da profili a doppio T e controventi di parete in tubolari; l’Edificio Ristorante preserva la muratura esistente, rinforzata con fibre di vetro, ricreando l’orizzontamento del 1° piano con travi IPE, sulle quali poggia un solaio in lamiera grecata e una copertura formata da capriate in acciaio; il corpo sinistro del ristorante è di nuova costruzione, realizzato in struttura metallica in profilati a doppio T e solaio in lamiera grecata. Nel fabbricato “Stalla”, è stata recuperata e rinforzata la muratura esistente (Blocco centrale), inserendo all’interno una struttura portante in acciaio (profili aperti a doppio T). Il collegamento tra le due tipologie avviene mediante barre filettate; completano il fabbricato tre nuclei in c.a., vani scala/ascensore disposti alle testate e internamente, completamente svincolati dal blocco centrale. L’edificio è costituito da due livelli con un solaio in lamiera grecata e la copertura, a doppia pendenza, è libera in altezza tranne per i tiranti tubolari orizzontali.   

CREDITS DI PROGETTO


PROGETTO PRELIMINARE
PROGETTO ARCHITETTONICO E STRUTTURALE: Ufficio di piano Expo 2015 spa Dir. Construction & S. M. 
PROGETTO ESECUTIVO
PROGETTO ARCHITETTONICO: Metropolitana Milanese spa
PROGETTO STRUTTURALE: Metropolitana Milanese spa, Torelli Dottori spa
APPALTATORE: Torelli Dottori spa
IMMAGINI: Metropolitana Milanese, Lorenzo De Simone - Fondazione Promozione Acciaio


PRODOTTI IN ACCIAIO



Lamiere Grecate
LAMIERE GRECATE / CORRUGATED SHEETS
Lamiere grecate in acciaio per i solai degli edifici "Residenze", "Granaio" e "Stalla"
Floorings of "Residenze", "Granaio" and "Stalla" buildings in corrugated steel sheets


Travi e laminati mercantili
TRAVI E LAMINATI MERCANTILI/ BEAMS AND MERCHANT BARS
Utilizzo di profili HE, UPN, IPE, a doppia T per le strutture principali e secondarie
HE, UPN, IPE and double T shaped profiles for the main and secondary structures

Prodotti e Soluzioni