Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia

Travi e laminati mercantili: un export netto di oltre 500.000 tonnellate

contributo a cura di Siderweb.com 


La produzione italiana di travi e laminati mercantili continua ad essere apprezzata a livello internazionale. Lo confermano i dati sul commercio estero di questi prodotti nel 2013: a fronte di un export di oltre 750.000 tonnellate, infatti, le importazioni si sono fermate a 229.000 tonnellate, per un surplus di 526.268 tonnellate. Anche in termini economici i flussi commerciali arridono all’Italia, che ha avuto un saldo attivo per 338,845 milioni di euro.

 

Laminati mercantili: l’Italia esportatrice netta per oltre 300.000 tonnellate


È pari a 311.651 tonnellate l’export netto italiano di laminati mercantili. Nel 2013 le esportazioni nazionali del prodotto sono ammontate a 363.611 tonnellate, mentre le importazioni si sono fermate a 51.560 tonnellate dando vita, appunto, ad un surplus di oltre 300.000 tonnellate. Nel 2012 il risultato fu positivo per 334.916 tonnellate. Entrando maggiormente nel dettaglio si nota che i migliori clienti dei produttori italiani sono situati appena al di là delle Alpi, in particolare in Germania, Francia ed Austria. La Germania è il capofila dell’export, con un tonnellaggio pari a 111.288 tonnellate, mentre la Francia «pesa» 47.669 tonnellate e l’Austria 19.953 tonnellate. La somma del «podio» dell’export è pari a 178.910 tonnellate, ovvero il 49,2% del totale delle esportazioni tricolori.
Per ciò che concerne le importazioni, nel 2013 sono state di 51.960 tonnellate, con un lieve incremento rispetto al 2012 (+4,3%). Il maggior fornitore dei compratori italiani è la Germania, con 13.654 tonnellate. Seguono la Spagna (10.665 tonnellate) ed il Lussemburgo (3.970 tonnellate). I tre Paesi, nel complesso, coprono una quota di mercato all’import del 54,4%.
In termini economici, le importazioni di laminati mercantili sono costate all’Italia 51,603 milioni di euro, mentre le esportazioni hanno fruttato 278,182 milioni di euro, per un surplus di 226,579 milioni di euro.
 
Commercio Estero Italiano di Laminati Mercantili - Siderweb

Travi: un surplus di oltre 110 milioni di euro


Il commercio estero italiano di travi, nel 2013, si è chiuso con un avanzo di 111,9 milioni di euro. A fronte di esportazioni per 216,2 milioni di euro, infatti, ci sono state importazioni per 104,3 milioni di euro a conferma della vocazione all’export della siderurgia italiana. Nel 2012 questo surplus fu di 156,2 milioni di euro, mentre nel 2011 di 105,4 milioni di euro. In termini di volumi, invece, l’export italiano di travi è ammontato a 391.611 tonnellate, contro le 417.277 tonnellate del 2012. I Paesi che hanno acquistato i maggiori quantitativi di travi «Made in Italy» sono la Germania, con 113.066 tonnellate, la Francia, con 100.008 tonnellate, e la Turchia, con 24.634 tonnellate. Questi tre Paesi coprono una quota di mercato delle esportazioni italiane del 60,7%, una percentuale molto vicina a quella del 2012 (61,5%). Tra i clienti «minori» dell’Italia in questo comparto, si segnalano la Slovenia, con 11.272 tonnellate, e la Svizzera, con 9.546 tonnellate, rispettivamente al 4° e 5° posto nella graduatoria dei migliori clienti.
Sul versante delle importazioni, invece, nel 2013 sono state pari a 177.045 tonnellate, con un incremento del 13,2% rispetto al 2012. I tre maggiori fornitori di travi per il mercato italiano sono, nell’ordine, Spagna (con 72.302 tonnellate), Lussemburgo (con 53.402 tonnellate) e Germania (con 38.574 tonnellate) che coprono complessivamente il 91,3% del fabbisogno all’import dell’Italia.
 
Travi - esportazioni verso paesi terzi - Siderweb

Prodotti e Soluzioni