Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia
CREDITS
COMMITTENTE: Atzwanger spa
PROGETTO: Stahlbau Pichler srl
PROGETTO IMPIANTISTICO: Atzwanger spa
COSTRUTTORE METALLICO E FACCIATE: Stahlbau Pichler srl
Fotografie: Oskar Da Riz / Stahlbau Pichler srl

Sede Atzwanger

DISEGNI E CANTIERE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
FOTO
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Nell’ex area industriale “Magnesio”, a sud di Bolzano, sorge un nuovo stabilimento all’avanguardia, soprattutto nei confronti del rispetto delle norme sismiche: si
tratta della sede di Atzwanger, azienda specializzata nell’impiantistica meccanica su misura. La nuova sede si sviluppa su circa 2.900 mq ed è costituita da due edifici, uno dedicato alle attività amministrative e l’altro dedicato a quelle produttive; entrambi i volumi sono caratterizzati da una struttura portante in acciaio, che ha consentito, oltre al già accennato rispetto dei criteri antisismici, un connubio tra soddisfazione dell’identità aziendale, contenimento dei costi e velocità di costruzione. 
L’edificio amministrativo è stato concepito secondo moduli ripetitivi, in modo da poter essere facilmente adattabile alle esigenze aziendali; il fabbricato è inoltre completamente libero sui quattro lati, caratterizzato da grandi superfici vetrate in facciata e rivestimenti in
elementi metallici di pregio. Il primo piano dell’edificio è collegato direttamente con la parte produttiva del capannone; in tutti gli altri piani sono presenti uffici e sale riunioni realizzati con pareti mobili, in modo da garantire flessibilità nell’utilizzo degli spazi. La struttura portante della palazzina, che si sviluppa su 8 piani complessivi (di cui uno interrato) è costituita da colonne e travi in acciaio, con solai in elementi prefabbricati in cls; le travi metalliche sono state piolate in modo da garantire una struttura trave-solaio perfettamente
collaborante. Anche l’edificio produttivo è realizzato in struttura metallica: gli elementi strutturali verticali sono in acciaio di qualità S275JR e S355JR; le colonne sono in profili IPE400 e HEA300, rivestite da vernici intumescenti (R30). Le travi di copertura sono realizzate in profili IPE400, gli arcarecci in IPE220 e la controventatura di falda in profili in acciaio ad “L” 70x70x7. 
La copertura è isolata con pannelli sandwich e scandita  da shed inclinati di 30° rispetto al tetto che garantiscono l’illuminazione interna. Il rivestimento del complesso produttivo, in pannelli sandwich di parete con lamiera esterna micronervata d’acciaio, è stato progettato per svilupparsi in un continuum omogeneo con la palazzina uffici. Nel rispetto dei criteri antisismici stabiliti dalle Norme Tecniche per le Costruzioni, il progetto è verificato per un’accelerazione massima pari a 0,052 g; l’analisi ha tenuto conto sia del dimensionamento dei giunti che della resistenza delle strutture secondarie, con l’obiettivo di identificare soluzioni costruttive idonee a permettere a strutture come le facciate, l’elasticità necessaria per assecondare i movimenti della struttura principale in caso di evento sismico. Realizzata “chiavi in mano” la sede si inserisce nel contesto circostante come elemento attrattore: il concept architettonico di tutto il progetto è pensato per dare un’immagine forte e solida all’azienda, attraverso la continuità visiva tra palazzina uffici e capannone. Il contrasto tra il rivestimento grigio metallizzato, il verde circostante ed il paesaggio della val d’Adige riflesso nelle ampie vetrate dell’edificio contribuiscono a conferire modernità all’azienda, che si presenta con un biglietto da visita firmato da
qualità e funzionalità. 

Lorenzo Fioroni

Prodotti e Soluzioni