Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia
CREDITS
COMMITTENTE: Matteograssi spa - Prima srl
PROGETTO ARCHITETTONICO: Piero Lissoni Associati
PROGETTO STRUTTURALE: Mario Fiscon
COSTRUTTORE METALLICO: Stahlbau Pichler srl
IMPRESA: Rigamonti spa
Fotografie: Oskar Da Riz (viste esterne), Beppe Raso (viste interne), Piero Lissoni Associati (cantiere)

SEDE MATTEOGRASSI

DISEGNI E CANTIERE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
FOTO
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Una composizione di volumi aggettanti, che “frammentano” la facciata in un gioco di sbalzi e vuoti: il ritmo è la cifra stilistica della nuova sede MatteoGrassi, celebre azienda di arredamento che ha recentemente inaugurato i nuovi uffici, realizzati su progetto di Piero Lissoni. 1.600 mq, distribuiti in corpi indipendenti, definiscono un’architettura dalle forme pure e squadrate. La speciale attenzione dedicata al rispetto per l’ambiente ha guidato le scelte dei progettisti sia in termini impiantistici sia nella scelta dei materiali.
La struttura è interamente in acciaio: per la realizzazione dei corpi aggettanti e delle colonne a sezione circolare che li sorreggono sono state impiegate circa 130 tonnellate di acciaio. La leggerezza della composizione metallica ha consentito di realizzare questo gioco di dinamismi e contrasti, nel quale diversi corpi si inseriscono ad altezze differenti. A fare da sfondo una quinta materica in calcestruzzo, un vero e proprio fondale a partire dal quale si sviluppano i volumi che accolgono gli uffici. Il rivestimento utilizzato su tutti i lati visibili dei corpi aggettanti è costituito da una pannello sandwich a tre strati composto da un pannello esterno in policarbonato alveolare trasparente da mm 40, un pannello intermedio di Okapane (by Okalux) da mm 40 (diffusore luminoso isolante), ed un pannello interno sempre in policarbonato alveolare trasparente da mm 20. Internamente è stata realizzata una parete continua a tutt’altezza in vetrocamera satinato distanziata dal pannello sandwich da una intercapedine. Il rivestimento così realizzato  garantisce eccellenti risultati in termini di circolazione dell’aria, controllo della luce e di comfort.
Il progetto raccoglie le richieste del Committente anche in termini di benessere ambientale. L’ecosostenibilità dell’edificio si evidenzia nella soluzione adottata per il rivestimento esterno che grazie alla particolarità del pannello in “Okapane”, distribuisce la luce naturale uniformemente in tutti gli ambienti e consente di utilizzare fonti di luce artificiale non più di 2 ore al giorno nel periodo più critico dell’anno, quello invernale. Nell’intercapedine fra la parete vetrata e il rivestimento sono alloggiate le colonne diagonali in acciaio, che di notte restituiscono l’immagine di un reticolo, quando l’illuminazione artificiale trasforma l’edificio in fonte luminosa. La scelta di sistemi in vetrocamera isolante ha potenziato il risparmio energetico di tutto l’edificio, riducendo la dispersione termica. Questi vetri isolanti di nuova generazione regolano inoltre la quantità di energia solare che entra nell’edificio garantendo il massimo comfort abitativo. 
I pannelli fotovoltaici garantiranno inoltre all’azienda piena autonomia energetica, consentendo la totale eliminazione dell’emissione di sostanze inquinanti. E’ stato predisposto inoltre un sistema di teleriscaldamento alimentato da una centrale a biomasse, che consentirà di eliminare i rifiuti prodotti dalle attività umane, produrre energia elettrica e ridurre la dipendenza dalle fonti di natura fossile come il petrolio. Una doppia anima caratterizza l’edificio tra il giorno e la notte: un corpo bianco, solido e opaco con la luce naturale che si trasforma invece in una fonte luminosa di sera. 
Un’architettura dalla forte personalità, con una inconfondibile connotazione estetica e una spiccata impronta tecnica, rivolta al futuro e all’attenzione per l’ambiente. 

Laura Della Badia

Prodotti e Soluzioni