Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia
CREDITS
COMMITTENTE/PROMOTORE: Fondazione Edmund Mach
STRUTTURE IN ACCIAIO: COGI srl
Impianti: Optoi Microelectronics

In collaborazione con:
Istituto Agrario di San Michele all’Adige (TN)
Università degli Studi di Trento

Si ringrazia COGI srl per la documentazione fornita

ZEFiRe – Zero Energy Fish-farming Research

DISEGNI E CANTIERE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Il progetto ZEFiRe rappresenta un edificio sperimentale modulare per l'allevamento di specie ittiche differenti. E' collocato all’interno della Fondazione Edmund Mach, presso il comune di San Michele all'Adige.

Questo prototipo è stato costruito per allevare pesci a scopo commerciale e ornamentale, puntando a migliorare e monitorare l'efficienza energetica e l'uso di energie rinnovabili a basso impatto ambientale.

 

STRUTTURA PORTANTE


Data la leggerezza del modulo prefabbricato, avente dimensioni di circa 10,0 x 4,0 m per le fondazioni è stato possibile riutilizzare il cordolo perimetrale di una vasca esistente in calcestruzzo armato.
La struttura portante dell'edificio sperimentale è composta da un sistema intelaiato in acciaio.I pilastri sono in acciaio S275 e hanno una sezione HEA 120, mentre le travi principali hanno un profilo IPE 160. L'orditura secondaria è invece formata da elementi UPN 120.
Il sistema di controventatura in falda e in parete è ottenuto con profili a 'L' di dimensione 40x40x4mm. A completare il tutto interviene una sotto-struttura di profili in acciaio formati a freddo, a cui è demandato il fissaggio del sistema di pannelli costituenti l'involucro interno ed esterno.

Considerando la presenza costante di umidità all’interno del modulo sperimentale, tutti gli elementi in acciaio sono stati protetti mediante processo di zincatura a caldo.

 

SOSTENIBILITA' AMBIENTALE


La copertura del modulo sperimentale ospita ben 30 pannelli fotovoltaici, orientati a sud con inclinazione di 30° della falda di copertura. All'interno della costruzione trova inoltre posto un sistema di ricircolo e filtraggio delle acque, in modo da ottenere un ciclo chiuso.

Il calore prodotto dal gruppo frigo, di cui è corredato il modulo, è poi recuperato mediante una serie di canalizzazioni, grazie alle quali è possibile ridurre il fabbisogno energetico per il riscaldamento interno, necessario per l'allevamento delle specie ittiche tropicali.

Considerando le particolari condizioni termo-igrometriche interne alla costruzione, si è voluto dotare il modulo prefabbricato di un sistema di monitoraggio, in modo da analizzare e confrontare i valori di temperatura e umidità al variare del tempo.
Per migliorare la gestione e supervisione dell'edificio sperimentale, il sistema di sensori è affiancato inoltre da un modulo di controllo gestibile anche da remoto.
L'utilizzo di una tecnologia costruttiva a secco, infine, ha consentito di ridurre i tempi di costruzione e di ottenere livelli di prestazione elevati sia per le chiusure orizzontali che verticali, a conferma delle potenzialità dei sistemi costruttivi basati sull'uso dell'acciaio.
Giuseppe Ruscica
 

Prodotti e Soluzioni