Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia
CREDITS
PROGETTISTA ARCHITETTONICO: ARX (Paolo Di Nardo e Alessandra Ciullini)
PROGETTISTA STRUTTURALE: A&I Ingegneri Associati (Gianni Bartoli e Niccolò De Robertis)
IMPRESA: Project Costruzioni scarl
COSTRUTTORE METALLICO: Semi

Fotografie: Davide Virdis

Riqualificazione Piazza Alberti

Piazza Alberti, a Firenze, era ridotta alla sola funzione di snodo viario, a causa della presenza di un deposito di mezzi pubblici che occupava la quasi totalità della piazza. Potenziamento e riqualificazione sono le parole chiave sulle quali si basa il progetto. Così sono nati una struttura commerciale, residenze per studenti, giardini pubblici, spazi ludici e di spettacolo all’aperto, il tutto a corredo di un parcheggio multipiano. Gli accessi pedonali concorrono a dare un senso urbano all’interno della piazza. Ai lati di questi percorsi sorgono gli edifici commerciali con ampie vetrate, persiane scorrevoli in legno o rivestimento in metallo. Lungo via Campofiore si trovano le residenze per studenti, dotate di superfici vetrate schermate da pannelli, anche con la funzione di abbattimento del rumore. Il giardino pubblico, con il suo manto erboso leggermente in pendenza, offre un dolce gioco visuale. Qui il ritrovamento di reperti archeologici, avvenuto durante gli scavi, ha concorso ad attribuire un valore aggiunto alla piazza, con l’inserimento di uno spazio per l’esposizione, divenuto punto di riferimento e di sosta. Un salto di livello esistente offre, sul lato del Torrente Africo, uno spazio dedicato alle rappresentazioni all’aperto. L’edificio parcheggio, fulcro “nascosto” della piazza e realizzato in c.a. con rampe in carpenteria metallica, è rivestito di una pelle esterna in pannelli d’acciaio microforato, sorretti da una struttura metallica in profili tubolari di Ø 139.7 mm, disposti in una maglia verticale con passo di 1 m e collegati tra di loro mediante altri tubolari dello stesso diametro e da profili a “T” ogni 2.5 m in senso orizzontale. Puntoni orizzontali ed inclinati, in profili tubolari ancorati alla struttura in c.a, reggono l’intera maglia. La leggera e traforata trasparenza dei pannelli crea un effetto scenico lungo tutto lo sviluppo del parcheggio. Qui l’utile è stato unito al dilettevole: oltre a caratterizzare la forma sinuosa dell’intero prospetto, i pannelli sono sfruttati come sfondo per le proiezioni all’aperto.
Monica Antinori

Prodotti e Soluzioni